Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Il Tour de France del 2024 partirà dall'Italia. Rimini in pole position per il traguardo della prima tappa

Se tutto sarà confermato grande partenza da piazzale Michelangelo a Firenze e prima città d'arrivo Rimini. Sadegholvaad: "E' un grande onore". Bonaccini: "Siamo candidati, manca l'ufficialità"

Rimini sogna l’arrivo del Tour de France. Manca ancora l’ufficialità, ma ora si fa sul serio. E la città romagnola potrebbe essere, in vista dell’edizione 2024, una città di arrivo di tappa. L’indiscrezione è stata pubblicata sull’edizione odierna (mercoledì 8 giugno) dalla Gazzetta dello Sport. A gettare subito acqua sul fuoco sono stati il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e il sindaco di Firenze Dario Nardella attraverso una nota congiunta: “Come noto, esiste la candidatura a ospitare il Tour de France 2024 in Emilia-Romagna e Toscana, ma questa è la sola cosa certa, ogni altra notizia non può trovare alcuna conferma ufficiale”.

Ma qualcosa di grosso bolle in pentola. E circolano già parecchie indiscrezioni. Secondo fonti interne a palazzo Garampi la “Grand Boucle” partirà per la prima volta nella sua storia dall’Italia, e in particolare da Firenze, con arrivo della prima tappa a Rimini, per fare poi rotta sull’Emilia, poi il Piemonte e il ritorno in patria. Un omaggio all’Italia sulle tracce del mito di Bartali, Pantani e Coppi, nel centenario del primo vincitore italiano del Tour nel 1924 con Ottavio Bottecchia, primo italiano a indossare la maglia gialla.

Ci sono già parecchi particolari. L’edizione dovrebbe partire da piazzale Michelangelo a Firenze sabato 29 giugno con la prima tappa Firenze-Rimini, 180-190 km: la strada del Passatore, il passaggio a Faenza prima del grande arrivo verso il mare di Rimini. Un tour che attraverserà quattro tappe in territorio italiano che uniranno alcuni simboli italiani del Tour, amatissimi in Francia. Firenze nel segno di Gino Bartali e Gastone Nencini; Cesenatico nel segno del Pirata Marco Pantani; Pinerolo sulla scia di Fausto e poi in direzione Francia. Senza giorno di riposo. Le tappe dovrebbero toccare dunque Firenze, Rimini, Cesenatico, Bologna, Modena, Piacenza e Pinerolo.

“Stiamo lavorando per centrare un obiettivo che sarebbe storico. Un progetto serio, sul quale il confronto con gli organizzatori del Tour e il direttore Christian Prudhomme prosegue in modo proficuo, ma al momento non è stato chiuso alcun accordo e annunci senza fondamento rischiano di minare un evento che rappresenterebbe una straordinaria opportunità per il territorio e il Paese. L’auspicio è ovviamente quello di riuscire a portare qui il Tour de France, ma certo resta ancora molto da fare”, così il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, e il sindaco di Firenze, Dario Nardella, in merito alle notizie di stampa uscite sul Tour de France 2024.

“E’ un grande onore - si sbilancia il sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad  - e un grande omaggio a Pantani ospitare l’arrivo della prima tappa di questa edizione storica del Tour de France 2024. La passione per la bicicletta della nostra terra, il nostro impegno per lo sport e i grandi eventi prosegue. In questi anni abbiamo ospitato più volte il passaggio del Giro d'Italia perché il ciclismo è nel nostro dna e perché è una leva di promozione del territorio. Ci metteremo subito al tavolo di lavoro con la Regione Emilia Romagna per essere pronti al meglio per questo nuovo passaggio storico. È la prima volta nella sua storia ultracentenaria che il Tour sconfina in Romagna e che lo faccia nel nome del Pirata sublima tutto in una grande emozione. Proprio l'altro giorno Rimini ha deciso di dedicare un luogo speciale che unisce il mare alla collina alla memoria di Marco Pantani”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Tour de France del 2024 partirà dall'Italia. Rimini in pole position per il traguardo della prima tappa
RiminiToday è in caricamento