menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tra raptus di follia e ubriachezza: un giovedì insolito per la Polizia

Una turista russa di 35 anni, in preda ad un raptus di follia, ha lanciato dal balcone della sua stanza d'albergo una sedia, per poi urlare

Due interventi particolarmente insoliti per gli agenti della Volante della Questura di Rimini. Una turista russa di 35 anni, in preda ad un raptus di follia, ha lanciato dal balcone della sua stanza d'albergo una sedia, per poi urlare. Immediata la richiesta d'intervento al 113 e l'arrivo della pattuglia. Aiutati da un interprete, i poliziotti hanno raccolto la testimonianza della straniera, la quale ha spiegato di aver subito una violenza sessuale.

Tuttavia si è rifiutata di esser accompagnata al pronto soccorso. Quando sembrava tutto risolto, la donna ha cominciato ad importunare i clienti dell'albergo. A quel punto si è reso necessario anche l'intervento del personale del "118". Sulla 35enne non sono emersi segni di violenza. Poco dopo invece, nei pressi di un bar in via Serpieri, una ubriaca riminese di 25 anni ha iniziato a lanciare i piatti e le sedie che si trovavano all'esterno del locale. La donna è stata sanzionata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento