Trafficante di cocaina sorpreso con 7 chili di "neve" nel bagagliaio

Domiciliato nel riminese, la perquisizione delle sue abitazioni ha permesso di trovare 25mila euro in contanti

I militari della Squadra Cinofili del Gruppo della Guardia di Finanza di Olbia hanno arrestato un 53 enne  calabrese, residente in provincia di Verona ma di fatto domiciliato a Poggio Torriana, che a bordo di un'auto stava trasportando sette chilogrammi di cocaina. In particolare, al porto di Golfo Aranci, durante lo sbarco della nave proveniente da Livorno, l'attenzione dei militari e stata richiamata dal tentativo del conducente di defilarsi dal controllo. Le risposte contraddittorie fornite dal soggetto e la successiva segnalazione dei cani antidroga Zatto e Ether hanno convinto i militari ad approfondire il controllo del mezzo. Dopo una minuziosa perquisizione, si è quindi scoperto che in un doppiofondo dell'utilitaria c'erano sette pacchi sigillati sottovuoto e coperti da polvere di caffè e dentifricio, utilizzate per coprire il pungente odore della droga, contenenti cocaina di altissima qualità.

2-2-17

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le successive perquisizioni eseguite presso gli indirizzi di residenza e domicilio del trafficante hanno permesso di rinvenire oltre 25 mila euro in contanti di cui 15mila nell'abitazione di Poggio Torriana e 10mila a Verona, divisi in mazzette ed occultati tra capi di vestiario che sono stati sequestrati quale probabile provento di attività illecite, anche alla luce del fatto che l'uomo e la sua compagna risultano disoccupati e non hanno saputo fornire indicazioni sull'origine del denaro. L'uomo, tratto in arresto per traffico di sostanze stupefacenti, è attualmente a disposizione dell'Autorità Giudiziaria di Tempio Pausania presso il carcere di Nuchis. La cocaina sequestrata, una volta tagliata ed  immessa sul mercato, avrebbe potuto fruttare oltre un milione di euro. L'operazione è stata effettuata il 4 maggio, ma per ragioni di indagini è stata resa nota soltanto oggi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento