menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Traffico a Rimini nord: commercianti infurati per una situazione che allontana i clienti

Indino (Confcommercio): "Siamo tempestati di telefonate degli imprenditori della zona, infuriati per i disagi alla viabilità provocati dal cantiere aperto dall'Anas tra l'Adriatica e la via Emilia"

La Confcommercio provinciale interviene sul collasso della viabilità nella zona di Rimini Nord. Dichiara il Presidente Indino “Siamo tempestati di telefonate degli imprenditori della zona, infuriati per i disagi alla viabilità provocati dal cantiere aperto dall’Anas tra l’Adriatica e la via Emilia. Sarà sempre più difficile per le aziende lavorare in questa area  perché il traffico caotico disincentiva i clienti a recarsi presso le attività economiche e, dopo quello che è accaduto già in questi primi due giorni di cantiere, chi si muoverà sulle direttrici maggiormente colpite dal traffico lo farà per necessità, scegliendo altre attività in cui fare i propri acquisti”. “Per noi è un grande problema - dichiara Giovanni Piraccini della concessionaria RenAuto-Piracciniperché il caos di questi giorni sta rallentando la nostra attività commerciale. Ho sentito diversi colleghi che hanno concessionarie in questa area e tutti hanno subito forti disagi: sono saltati gli appuntamenti nelle officine, i clienti e i dipendenti hanno avuto grandissime difficoltà a raggiungere i saloni, per non parlare poi delle consegne.  Siamo tutti molti preoccupati perché i lavori dureranno alcuni mesi”.

Grandi difficoltà anche per i pubblici esercizi. “Sembrano giorni di Fieradichiara Adriana Betti del Bar Amarcordsiamo abituati al muro di macchine che si crea davanti al bar e all’inevitabile rallentamento dell’attività, ma questa volta nessuno ci aveva detto niente, né sappiamo cosa accadrà fino al termine dei lavori”. “La mattina stiamo perdendo il 50% del lavorodichiara Dervis Morelli del Bar Guido – chi ha il coraggio di fermarsi a fare colazione con un traffico così? Il cantiere poi non è l’unico problema è risaputo che il semaforo all’intersezione tra Viale Italia e Via Emilia contribuisce a creare ingorghi e rallentamenti anche sulla rotonda interessata ora dai lavori dell’Anas e sulla stessa Adriatica. A quando la sostituzione del semaforo con la rotonda di cui si parla da anni?”.

E’ un disastro sotto i nostri occhi, cui assistiamo impotentiriprende Indinonoi stessi abbiamo difficoltà a raggiungere gli uffici, nonostante ormai siamo abituati a vivere ‘sotto assedio’ durante le fiere e a condividere il disagio e talvolta la disperazione dei visitatori e degli standisti. Oggi, poi, ci mancava solo la neve. Dopo il lunedì nero del traffico c’è apprezzamento nei confronti dell’Amministrazione per aver provveduto in tutta fretta al varo di un piano di controllo del traffico e ad inviare sul posto diverse pattuglie della polizia municipale per limitare i disagi”. “Se, come leggiamo sui giornali, il Comune non ne sapeva nulla – conclude Gianni Indino – allora la nostra protesta deve essere portata al tavolo dell’Anas, perché non è possibile che si metta mano ad uno snodo così importante per la viabilità della provincia, senza il coinvolgimento dell’amministrazione comunale e la condivisione di piani di contenimento dei disagi. E di mezzo ci finiscono sempre gli stessi, gli utenti e le attività economiche

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento