Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Tragedia di Rivabella, oggi l'autopsia sul corpo di Guglielmo Pellegrini

L'esame autoptico è stato disposto dalla Procura per accertare la dinamica del rogo che ha portato la morte del 58enne nella notte di Halloween

Verrà eseguita nella giornata di oggi l'autopsia sui poveri resti di Guglielmo Pellegrini, il 58enne morto carbonizzato nella notte di Halloween. Nella giornata di domenica gli inquirenti della squadra Mobile, che indagano sull'incendio che ha devastato gli spogliatoi dei campi sportivi di Viserba, hanno proseguito gli accertamenti per stabilire la dinamica del rogo. L'ipotesi più accreditata, comunque, è che Pellegrini, nella notte tra il 31 ottobre e il primo novembre, sia uscito dall'abitazione in cui viveva dopo la separazione dalla moglie verso l'1.30. Un vicino di casa, infatti, ha confermato di aver sentito i rumori dell'uscita di Pellegrini che si sarebbe poi recato verso l'impianto sportivo. Toccherà adesso all'esame autoptico stabilire cosa è accaduto nello spogliatoio e se si sia trattato di un gesto volontario o di una drammatica fatalità. Gli inquirenti propendono tuttavia per la prima eventualità anche perchè, il 58enne, era arrivato alla fine del suo lavoro ed era in gravi difficoltà familiari. Una serie di cause che lo avrebbero spinto a sporcarsi i vestiti con del liquido infiammabile e abbia poi acceso la stufetta degli spogliatoi. Resta comunque ancora in piedi l'ipotesi della disgrazia con Pellegini che, preoccupato per alcuni atti vandalici avvenuti in passato, abbia deciso di dormire nella struttura adibita a spogliatoi per scoraggiare eventuali dispetti e che, un eventuale malfunzionamento della stufa, abbia provocato l'incendio. L'intera area dei campi sportivi, comunque, è stata messa sotto sequestro e anche nella giornata di lunedì proseguiranno gli accertamenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia di Rivabella, oggi l'autopsia sul corpo di Guglielmo Pellegrini

RiminiToday è in caricamento