menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trappola per podisti e ciclisti nel parco del Conca, allarme degli sportivi

Tronchi di legno, irti di chiodi arrugginiti, abbandonati lungo i sentieri rischiano di provocare serie lesioni ai frequentatori della zona

A lanciare l'allarme sono gli sportivi, ciclisti e podisti, che abitualmente frequentano il parco del Conca e che, sempre più spesso, trovano nascoste a terra delle vere e proprie trappole. L'ultimo episodio risale a martedì mattina quando, nell'area verde del parco fluviale, è stata scoperta un'asse di legno irta di chiodi arrugginiti e nascosta tra le foglie e sotto un telo. Un vero e proprio pericolo che, solo per un soffio, non ha trafitto il piede di un frequentatore che stava portando a spasso il proprio cane. C'è il forte sospetto che qualcuno possa avere lasciato volontariamente la tavole chiodata nel parco. "In quel punto si passa in bici ma anche a piedispiega il giovane che ha fatto la scoperta. - Non ho idea di chi possa avere messo le assi e per qualche ragione, ma è senz’altro un gesto sconsiderato. Chiunque avrebbe potuto finirci sopra e farsi male: un cane ma anche un bambino. Ogni settimana in quel parco spontaneamente prelevo scatole di sigarette e bottiglie in vetro vuote e li getto negli appositi bidoni. Hanno divelto la rete di cinta in due posti, esattamente in corrispondenza di panchine nascoste dove fumano, bevono e lasciano profilattici a terra, il tutto per andare nell'area verde adiacente in cui fare tutto ancora più tranquillamente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento