Trasporto pubblico, via libera in consiglio comunale al consorzio unico romagnolo

Nella seduta congiunta di mercoledì, le commissioni consiliari I e V hanno espresso parere favorevole (maggioranza sì, minoranza contro) alla trasformazione del consorzio e successiva aggregazione delle tre agenzie romagnole

Nella seduta congiunta di mercoledì, le commissioni consiliari I e V hanno espresso parere favorevole (maggioranza sì, minoranza contro) alla trasformazione del consorzio e successiva aggregazione delle tre agenzie romagnole che gestiscono la programmazione e il controllo del trasporto pubblico locale.

“Si tratta – spiega l’assessore alle partecipate del Comune di Rimini Gian Luca Brasini - di un passaggio previsto dalla legge regionale dell'Emilia Romagna e l’attuazione delle deliberazioni del Consiglio Comunale di Rimini del 21 maggio 2009 e del 26 luglio 2010, che garantirà la costituzione di un soggetto unico di area vasta, che si occuperà esclusivamente di un servizio primario per le comunità. Va detto che, in quest’ottica, il Comune di Rimini, negli ultimi tre anni, ha già avviato e attuato un percorso articolato di razionalizzazione, alleggerimento dei costi e efficientamento dei servizi del consorzio Agenzia Mobilità Rimini, attraverso lo scorporo del ramo d’azienda relativo alla gestione dei parcheggi (attività non facente parte delle funzioni prioritarie del servizio pubblico di trasporto); il conferimento in questa fase del ramo d’azienda del TPL in un’azienda romagnola ‘pura’, nel senso di avere un preciso ‘core business’; l’azzeramento delle indennità del consiglio di amministrazione; l’irrobustimento delle competenze tecniche e manageriali; la riduzione dei compensi delle figure apicali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Questo processo è stato attuato al fine di conseguire una maggiore chiarezza e trasparenza circa obiettivi e costi di questi importanti organismi partecipati, in vista di una trasformazione su area vasta, mirata a sfrondare tutte le attività secondarie rispetto al servizio di trasporto pubblico locale. In tutto questo, per il Comune di Rimini resta fondamentale il mantenimento dei livelli occupazionali attuali. In questo senso domani incontrerò le rappresentanze sindacali”, conclude Brasini.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Test sierologico gratuito, ecco le farmacie della provincia di Rimini che aderiscono

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento