rotate-mobile
Cronaca

Tre aziende creano una nuova start-up: "Seguiremo le imprese verso la rivoluzione del web 3.0"

Moonia è una società che unisce aziende che da anni operano nel settore dell’innovazione e della creatività, affiancati da consulenza amministrativa e commerciale

Nasce Moonia. Una start-up che si pone l'obiettivo di portare le imprese verso la rivoluzione del web 3.0. Moonia è una società che unisce aziende che da anni operano nel settore dell’innovazione e della creatività, affiancati da
consulenza amministrativa e commerciale. Tre le aziende coinvolte, con diversi campi di competenza.

Botika: start-up innovativa sammarinese fondata da Diego De Simone, Gian Angelo Geminiani e Guido Ricci. Dal 2018 si occupa di Industry 4.0, telemedicina, piattaforme per eventi e Blockchain attraverso lo sviluppo di algoritmi e intelligenza artificiale. Eshu Adv: start-up innovativa di Eugenio Giovanardi e Matteo Di Grazia. Dal 2017 si
occupa di produzione di contenuti video, realtà aumentata e virtuale, direzione creativa di musei multimediali immersivi e 3D animation. Grazie alla continua ricerca di soluzioni tecnologiche innovative è in grado di sposare anche i progetti più complessi. Commercialista telematico: dal 1995 il primo portale italiano dedicato alla materia
fiscale, tributaria e del lavoro.

Con i suoi servizi Moonia analizza il business delle imprese e propone progetti a 360°, dalla strategia alla creazione, dallo sviluppo alla gestione e all’implementazione su blockchain; gestione aziendale wallet, consulenza legale e amministrativa. Una vera a propria rivoluzione digitale che cambierà il volto di diverse società pronte a
cogliere i frutti di questo nuovo mercato nato dal web 3.0. A completamento della proposta un software proprietario in grado di raccogliere i contenuti editoriali, tutelandone l’autenticità attraverso la blockchain, e la parte di creazione e implementazione di un wallet aziendale.

“Non ci siamo improvvisati seguendo questa ondata di entusiasmo speculativo - dichiara Diego De Simone - negli ultimi anni come appassionati prima e come Botika poi, abbiamo fatto mining di criptovalute, sviluppato progetti in blockchain anche in ambito bancario, con richieste di standard di sicurezza elevata. Con altri amici imprenditori con cui già collaboravamo all’interno della community di Fattor Comune, abbiamo deciso di condividere il nostro know-how con le imprese italiane che desiderano abbracciare nuovi orizzonti migliorando il loro modo di stare sul mercato.”

“Abbiamo cercato fortemente una formula in grado di rendere questo approccio al Metaverso sostenibile, cercando di sviluppare piattaforme e infrastrutture basate su blockchain a basso impatto ambientale, o carbon negative. Una scelta etica importante per le pubbliche amministrazioni e le aziende che vogliono approcciare questo mondo, molto spesso associato al forte consumo energetico e all’inquinamento” aggiunge Eugenio Giovanardi di Eshu Adv.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre aziende creano una nuova start-up: "Seguiremo le imprese verso la rivoluzione del web 3.0"

RiminiToday è in caricamento