menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trova in vendita sul web la sua bici rubata, la polizia scova il ricettatore

Quando ha capito che sarebbe stato portato in Questura il malvivente ha iniziato a dare in escandescenza aggredendo le divise

Lo scorso 20 febbraio, durante una ricerca sul web, una riminese 48enne si è accorta che tre biciclette che gli erano state rubate all'interno della sua proprietà pochi giorni prima comparivano tra quelle messe in vendita su un noto sito. La donna ha quindi contattato la Questura e, iniseme agli agenti, ha concordato il piano per smascherare il venditore. Dopo aver dato un appuntamento a quest'ultimo, la signora ha avvisato la polizia di Stato e insieme alle divise si è presentata all'incontro. L'aspirante venditore, un albanese 26enne, quando ha capito che davanti a lui c'era la vera proprietaria delle due ruote ha raccontato che le bici gli erano state affidate dal fratello per metterle in vendita e delle tre rubate alla 48enne due erano già state smerciate. Lo straniero, quindi, si è subito offerto di restituire il maltolto ma quando ha capito che gli agenti erano lì per portarlo in Questura ha dato in escandescenza.

L'albanese, infatti, ha iniziato a opporre resistenza e dopo le minaccie ha iniziato a scalciare e sgomitare per liberarsi dalla presa e tentare di fuggire. Non senza fatica il malvivente è stato bloccato e portato negli uffici di piazzale Bornaccini non prima di effettuare una perquisizione della sua abitazione dove, oltre ad arnesi da scasso, sono spuntate altre 3 biciclette di dubbia provenienza. A dire del 26enne, anche quelle gli erano state affidate dal fantomatico fratello per essere vendute. Una volta negli uffici della Questura l'albanese, già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio, possesso ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere, è stato arrestato per resistenza e denunciato per ricettazione. Le bici rinvenute in suo possesso, invece, sono state sequestrate e i cittadini che hanno subito un furto possono prendere visione dei mezzi presso la Questura dalle ore 08.30 alle ore 18.00 dal lunedì al sabato, portando al seguito la denuncia fatta per il furto subito.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rimini sotterranea tra misteri e curiosità

Attualità

Simona Ventura fa tappa anche in un famoso locale della Valmarecchia

Attualità

Ciak in Romagna, avanti con i casting per il film "Le proprietà dei metalli"

Auto e moto

Cambio gomme: scatta l'obbligo di montare le estive


Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento