menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladri in villa aggrediscono il padrone di casa e lo mandano in ospedale

I malviventi, quando si sono visti scoperti, non hanno esitato ad aggredire il padrone di casa cercando di colpirlo al volto con un cacciavite. Nel corso del violento tafferuglio, uno dei due rapinatori è riuscito a scappare

Notte da dimenticare per il proprietario di una villa nel centro di Rimini che, dopo aver sorpreso i ladri in casa, è stato aggredito dai due malviventi finendo all'ospedale. Tutto è iniziato verso le 23 di sabato quando, al 113, è arrivata la telefonata di una donna che, atterrita, chiedeva aiuto in quanto il marito stava venendo aggredito da due persone all'interno della loro abitazione. Sul posto è arrivata a sirene spiegate la Volante della polizia con gli agenti che sono riusciti a bloccare un malvivente mentre, un secondo individuo, è riuscito a fuggire mentre il personale della polizia è riuscito a ricostruire l'intera vicenda. Secondo gli inquirenti, poco prima delle 23 il padrone della villa era tornato a casa con la moglie in quanto era scattato il sistema di allarme ed era stato avvisato sul cellulare. Una volta dentro ha notato un fascio di luce spegnersi al piano superiore e, due uomini col volto coperto, in cima alla scala. 

Capendo di essere vittima di due ladri, il padrone di casa si è avventato su di essi e, mentre uno si dava alla fuga, con il secondo malvivente ha innescato una violenta zuffa. Il rapinatore, armato di cacciavite, ha cercato più volte di pugnalare l'uomo con fendenti anche al volto ma il proprietario, nonostante i colpi ricevuti, è riuscito a disarmare l'avversario colpendolo a sua volta con calci e pugni. Gli agenti sono così riusciti ad ammanettare un albanese 33enne che è stato poi portato in ospedale, insieme al padrone della villa che ha riportato varie contusioni, per le cure del caso. Una volta dimesso, per lo straniero è scattato l'arresto con l'accusa di rapina aggravata in concorso mentre gli inquirenti della polizia sono al lavoro per identificare il complice dell’arrestato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento