Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Santarcangelo di Romagna

Ritrovato cadavere nella sua abitazione, si sospetta intossicazione da monossido

Il macabro ritrovamento nella tarda mattinata di domenica a Santarcangelo, sul posto vigili del fuoco e carabinieri

Sono intervenuti i vigili del fuoco, verso le 13.30 di domenica, per aprire la porta di casa di un giovane che, da alcuni giorni, non dava più notizie di sè. E' stato così ritrovato il cadavere del ragazzo, in una casa di Santarcangelo in via Colombarina, che ha fatto scattare l'allarme e fare intervenire sul posto i carabinieri. La vittima, della quale non sono ancora state rese note le generalità, secondo i primi accertamenti del medico legale era morta da circa 3 giorni. Si tratterebbe di uno straniero, originario del Mali di 38 anni. Le cause del decesso, secondo i primi riscontri degli inquirenti dell'Arma, sarebbero da ricondurre a una intossicazione di monossido di carbonio. Il gas letale si sarebbe sprigionato da un braciere con il quale, la vittima, riscaldava la propria abitazione.

Ritrovato cadavere nella sua abitazione

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovato cadavere nella sua abitazione, si sospetta intossicazione da monossido

RiminiToday è in caricamento