Ritrovato cadavere nella sua abitazione, si sospetta intossicazione da monossido

Il macabro ritrovamento nella tarda mattinata di domenica a Santarcangelo, sul posto vigili del fuoco e carabinieri

Sono intervenuti i vigili del fuoco, verso le 13.30 di domenica, per aprire la porta di casa di un giovane che, da alcuni giorni, non dava più notizie di sè. E' stato così ritrovato il cadavere del ragazzo, in una casa di Santarcangelo in via Colombarina, che ha fatto scattare l'allarme e fare intervenire sul posto i carabinieri. La vittima, della quale non sono ancora state rese note le generalità, secondo i primi accertamenti del medico legale era morta da circa 3 giorni. Si tratterebbe di uno straniero, originario del Mali di 38 anni. Le cause del decesso, secondo i primi riscontri degli inquirenti dell'Arma, sarebbero da ricondurre a una intossicazione di monossido di carbonio. Il gas letale si sarebbe sprigionato da un braciere con il quale, la vittima, riscaldava la propria abitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Tremendo schianto in autostrada, un morto e un ferito in gravi condizioni

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

Torna su
RiminiToday è in caricamento