Spunta in spiaggia il cadavere nudo di una donna: al via le indagini

Il corpo, di una donna dell'età apparente di circa 50 anni, era completamente nudo. Sono state avviate le prime indagini del caso, per risalire all'identità della donna a e all'origine del decesso. Sul posto si è portata la Capitaneria di porto e i carabinieri

Nel tardo pomeriggio di mercoledì è stato rinvenuto il cadavere di una donna nella spiaggia di Torre Pedrera. Il macabro ritrovamento è avvenuto intorno alle 17,30. Il cadavere è spuntato all'altezza di via Michele Rosa, nei pressi della clinica Sol et Salus, in un tratto di spiaggia dietro una colonia chiusa sul lungomare Pinzon. A dare l'allarme è stato un passante che ha notato qualcosa galleggiare a circa 3 metri dalla riva facendo scattare l'intervento della forze dell'ordine. Riportato a terra, il corpo, di una donna dell'età apparente di circa 40/50 anni e dalla carnagione chiara, era completamente nudo e, poco distante, sono stati trovati degli indumenti. Sono state avviate le prime indagini del caso, per risalire all'identità della donna e all'origine del decesso. Sul posto si è portata la Capitaneria di Porto, i carabinieri e il medico legale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei pressi dei poveri resti, non sono stati trovati elementi utili a stabilire l'identità della donna il cui cadavere è stato portato in obitorio per una prima ricognizione in attesa che, nella giornata di giovedì, il magistrato di turno disponga l'autopsia per accertare le cause del decesso. Al momento, tuttavia, l'ipotesi più accreditata è che si sia trattato di un gesto estremo dal momento che, all'ispezione del corpo avvenuta sulla battigia, non sarebbero stati trovati segni che lascerebbero pensare a una morte violenta. In tarda serata sono arrivati i primi risultati dell'esame del medico legale che, in via ancora approssimativa, fanno risalire il decesso alle 7 di mercoledì mattina e, al momento, le cause della morte parlano di asfissia da annegamento. Le indagini sono seguite dal personale della Capitaneria di Porto di Rimini sotto il coordinamento dell'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Un locale del Riminese tra i migliori bar d'Italia premiati dal Gambero Rosso

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • Bimbo muore a nove anni, il sindaco: "Abbiamo perso tutti un pezzo di cuore, ci sarà il lutto cittadino"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento