Trovato nel residence con refurtiva, spray al peperoncino e un proiettile di pistola

Sulla sua testa pendevano ben due ordini di espulsione, emessi a febbraio 2017 dalle Questure di Ancona e Rimini

Sulla sua testa pendevano ben due ordini di espulsione, emessi a febbraio 2017 dalle Questure di Ancona e Rimini, ma nonostante questo un 37enne marocchino continuava impunemente a girare l'italia. Lo straniero, tuttavia, è incappato nei controlli delle strutture ricettive della costa riminese e, oltre ad emergere il suo passato, è stato trovato con della refurtiva. Il nordafricano è così finito in manette e, portato in Questura a Rimini, trovato in possesso di un proiettile calibro 30 e di uno spray illegale oltre a una valigia con una fedina in oro, una veretta con brillantini, un paio di orecchini in oro, un girocollo ed un anello di bigiotteria, un orologio da polso in acciaio di marca Citizen, un orologio sportivo di marca Garmin, due paia di occhiali di cui uno da sole di marca RayBan, sito nell’apposita custodia con ancora il cartellino, e uno da vista di marca Carrera con apposito cartellino e custodia, un campanello in ottone usato nelle funzioni religiose e 6 portamonete da uomo nuovi con cartellino. Il 37enne è stato arrestato per inottemperanza ai decreti di espulsione oltre che denunciato per ricettazione e detenzione illegale di munizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento