Truffa i datori di lavoro dopo uno svenimento, denunciato

Da un banale svenimento ha pensato di "dileguarsi", continuando comunque a percepire lo stipendio. Un calabrese di 39 anni, dipendente di un albergo riminese, è stato denunciato con l'accusa di truffa

Da un banale svenimento ha pensato di "dileguarsi", continuando comunque a percepire lo stipendio. Un calabrese di 39 anni, dipendente di un albergo riminese, è stato denunciato con l'accusa di truffa. L'uomo accusò un lieve malessere mentre stava lavorando. Dopo agli accertamenti del caso, i medici gli avevano prescritto tre giorni di riposo. Ma il 39enne è rimasto per mesi a casa. Il datore di lavoro, pensando al fatto che il malore non fosse attribuile al lavoro, ha deciso di denunciarlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli agenti della Squadra Mobile di Rimini hanno denunciato con l'accusa di ricettazione e appropriazione indebita un 38enne residente a Rieti ed un napoletano di 46 anni. Il primo ha ceduto al campano un telefono oggetto di furto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Party in spiaggia, due 15enni violentate dall'amico

  • Bagno in mare all'alba, una ragazzina muore annegata

  • Padre di famiglia cerca una lucciola ma si trova a letto con un trans, parapiglia nel residence

  • Forte vento e un veloce temporale faranno abbassare le temperature

  • Scontro frontale tra due auto, 6 feriti. Mamma e figlia di 5 anni gravi al "Bufalini"

  • Vacanza tragica, 17enne muore annegata durante un bagno all'alba

Torna su
RiminiToday è in caricamento