Ritorna la 'truffa dello specchietto', arrestato un 23enne

I carabinieri di Saludecio hanno deferito mercoledì pomeriggio in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Rimini F.S., un 23enne nato e residente a Noto, con vicende penali a carico, perché responsabile di truffa

I carabinieri di Saludecio hanno deferito mercoledì pomeriggio in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Rimini F.S., un 23enne nato e residente a Noto (SR), con vicende penali a carico, perché responsabile di truffa. A Tavullia, nella mattinata di giovedì, il ragazzo ha messo in atto la ormai famosa 'truffa dello specchietto'. Ha infatti fermato un 58enne di Mondaino mentre percorreva la Provinciale Carrate a bordo della propria Volkswagen Golf, simulando di essere stato vittima di un incidente nel quale aveva riportato la rottura dello specchietto della propria vettura.

Il ragazzo si è così fatto consegnare 100 euro per la riparazione del fantomatico danno. Realizzando di essere stato raggirato, il 58enne ha sporto successivamente denuncia presso la Stazione Carabinieri di Saludecio. I Carabinieri si sono così messi alla ricerca del 23enne, che è stato fermato verso le 14 circa da un’autoradio della Stazione Carabinieri di Misano Adriatico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta il gesto estremo sui binari del treno, salvata appena in tempo dai carabinieri

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

Torna su
RiminiToday è in caricamento