Raccolgono fondi per beneficenza: ma era tutta una truffa

Quando hanno visto arrivare la pattuglia dei Carabinieri, si sono allontanati a gambe levate. Un uomo e una donna si trovavano infatti davanti all'ospedale di Rimini per effettuare un volantinaggio

Quando hanno visto arrivare la pattuglia dei Carabinieri, si sono allontanati a gambe levate. Un uomo e una donna si trovavano infatti davanti all'ospedale di Rimini per effettuare un volantinaggio ed una raccolta di fondi per una fantomatica associazione di volontariato. Allertati da un cittadino, i militari sono giunti sul posto ma dei due non vi era più traccia: alla vista delle divise, erano infatti scappati. Dalle notizie apprese da alcuni presenti i due giovani dicevano di appartanere ad una comunità terapeutica non meglio indicata e che erano lì per la raccolta di denaro a sostegno della propria comunità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' bene ricordare di non fare offerte e di diffidare di persone sconosciute che si presentano come rappresentati di “enti benefici non indicati” e, in caso di dubbio, chiamare subito il Numero Unico d’emergenza 112.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vittima dei truffatori: "Mi sono fatto fregare da una banda di quaquaraquà"

  • Il suo cuore si spegne davanti agli occhi degli amici: muore a 22 anni

  • Perde il controllo dell'auto e si schianta davanti al ristorante

  • Coronavirus, i contagi tornano a salire: 12 nuovi casi

  • Ecco la nuova spiaggia di Rimini: 18 metri quadri a ombrellone, apertura fino alle 22 e ok al delivery

  • Colpo al traffico di "bianca": arrestato pusher con più di 300 grammi di cocaina

Torna su
RiminiToday è in caricamento