menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turismo alberghiero, un 2010 tutto sommato positivo

L'andamento del turismo alberghiero italiano anche ad ottobre di quest'anno (rispetto allo stesso periodo del 2010) ha fatto segnare un risultato positivo che concorre ad una lenta ma graduale ripresa

L'andamento del turismo alberghiero italiano anche ad ottobre di quest'anno (rispetto allo stesso periodo del 2010) ha fatto segnare un risultato positivo che concorre ad una lenta ma graduale ripresa del settore. L'inchiesta è stata svolta da Federalberghi dal 2 al 6 novembre, intervistando con metodologia internet 1.029 imprese ricettive, distribuite a campione sull'intero territorio nazionale e diffusa a Rimini Fiera in apertura della 61^ edizione del Sia Guest, il Salone Internazionale dell'Accoglienza

Salone che fino al 29 novembre, col patrocinio di Federalberghi e Aipi-Associazione Italiana Progettisti in Architettura di Interni, offrirà molteplici occasioni di business grazie alla massiccia presenza dei top buyers italiani ed esteri. L'esposizione presenta 600 aziende e si articola su 8 padiglioni dell'ala ovest del quartiere fieristico.
 
I dati. Ottobre ha mostrato una crescita, già iniziata nei mesi estivi, segnando un +5,4% di presenze complessive, composte da un +2,3% di italiani ed addirittura un +8,3% di stranieri.
 
Alla luce di questi dati i primi dieci mesi 2011 (rispetto allo stesso periodo del 2010) portano a segnare un importante +2,6% di presenze, con gli italiani che fanno segnare un +1,3% e gli stranieri un più che lusinghiero +5,4%.
 
Quanto ai dati sui lavoratori da gennaio ad ottobre siamo giunti alla tanto attesa inversione di tendenza, chiudendo con un +0,1% il saldo tra occupati a tempo indeterminato e quelli a tempo determinato.
 

"La nostra convinzione - commenta Federalberghi - è che il comparto e l'intero settore vada premiato per l'apporto che reca quotidianamente all'economia nazionale, annullando quei balzelli che come l'imposta di soggiorno rischiano di affossare i bilanci delle imprese e, con essi, quelli dei comuni che vedrebbero inariditi da un inevitabile calo dei flussi turistici i loro introiti fiscali".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ecco i 3 momenti della vita in cui si ingrassa di più

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento