Turismo, Pecci (Lega) contro Gnassi: "Riapra alberghi e stabilimenti il 23 maggio"

"Quindici giorni d'attesa per i protocolli sono troppi. Nel comparto turistico stagionale un mese in più o in meno fa la differenza e può determinare il pareggio o la perdita di bilancio"

"Il sindaco tenta di ruggire come un leone, ma in realtà abbaia con un "barboncino" perchè sono tre settimane che gli sollecitiamo il protocollo per il comparto turistico e solo oggi dichiara che ci vorranno ancora quindici giorni". Marzio Pecci, consigliere comunale della Lega, attacca il sindaco Gnassi che è intervenuto sul tema turismo.

"Purtroppo da sindaco di Rimini e da presidente Anci Emilia Romagna mostra di non avere alcuna autorevolezza.
Non è pensabile che la validazione di un protocollo sanitario, già predisposto da Federalberghi e Confindustria, richieda oltre un mese. Nel comparto turistico stagionale un mese in più o in meno fa la differenza e nel caso riminese può determinare il pareggio o la perdita di bilancio. In questo momento non è possibile tergiversare, occorrono decisioni immediate e per fare ciò bisogna avere le idee chiare che a questa maggioranza, purtroppo,  mancano. E' bene ricordare che il flusso turistico è frutto delle attività di marketing degli albergatori, della Fiera e dell'aeroporto di Rimini e l'attività promozionale, per la ripresa, deve essere fatta adesso affinché produca effetti nei prossimi mesi. Per questo è indispensabile che gli operatori turistici sappiano, già da domani, quando potranno riaprire le loro strutture.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco nella lentezza burocratica del Governo e della Regione, prenda coraggio e si assuma la responsabilità di pronunciare una ordinanza per la riapertura di stabilimenti balneari ed alberghi già a partire da sabato 23 maggio.
Occorre inviare al Paese, dopo tre mesi di paura, un messaggio di sicurezza e di speranza e che per questo la Riviera riminese è pronta a ripartire con tutte le sue strutture già dai prossimi giorni. Non c'è tempo da perdere, quindici giorni sono troppi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Un locale del Riminese tra i migliori bar d'Italia premiati dal Gambero Rosso

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento