Turismo, Riccione ha acceso tutti i motori: solo l'1,7% degli hotel ha sospeso la licenza

Le strutture ricettive, alberghi e residence attivi a Riccione per l'estate 2020 sono 432, di cui 31 residence. Il sindaco Tosi: "Gli operatori hanno tenuto duro"

"Sono stati bravi gli operatori di Riccione, hanno tenuto duro, hanno puntato su ciò che sanno fare meglio degli altri, e oggi possiamo dire che la Perla Verde ha acceso i motori e si è rimessa a correre". Così il sindaco di Riccione, Renata Tosi, presenta i dati positivi sugli hotel attivi quest'estate nonostante tutto. Nonostante cioè la pandemia, il calo delle prenotazioni, le incertezze dei mesi di marzo e aprile quando si preparano le strutture per la bella stagione e si fanno le prove generali con gli arrivi di Pasqua. "Quest'anno è stata in salita ma alla fine siamo arrivati, e contro ogni aspettativa la produttività della Romagna e del nostro turismo ha iniziato a risalire. L'amministrazione sarà al fianco degli operatori perché crediamo che agendo insieme possiamo arrivare ad alzare le presenze e lasciare alle spalle quel brutto dato del - 30%, che per la Regione sarebbe addirittura un risultato accettabile, ma noi puntiamo sempre a migliorare il risultato". 

I dati raccolti dall'Ufficio Suap del Comune di Riccione confermano il trend positivo. Le strutture ricettive, hotel e residence attivi a Riccione per l'estate 2020 sono 432, di cui 31 Rta (residence). 

I pubblici esercizi (ristoranti, bar, chiringuito) sono in totale 383, di questi 274 sono annuali e 109 sono stagionali. I pubblici esercizi sul demanio sono 75 di cui 19 chiringuito. Nella categoria dei pubblici esercizi, a parte la mobilità per cessione o cambio di attività, solo 1 non ha aperto a giugno ma lo farà entro il 17 luglio quando avrà terminato la ristrutturazione del locale. Mentre l'apertura ex novo di una ulteriore un'attività del settore pubblici esercizi è prevista al 31 agosto. 

Per quanto riguarda le sospensioni della licenza alberghiera dall'inizio dell'anno ad oggi, se ne registrano 7, meno dell'1,7% sul totale degli hotel aperti. Di queste 2 sospensioni sono antecedenti al lockdown e risalgono a gennaio; 3 a marzo e una maggio. Tre di queste strutture sono a 1 stella, altre tre strutture a 2 stelle, solo una struttura a 4 stelle. Anche nella categoria degli hotel quest'anno si è registrata l'attivazione di una nuova licenza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Fin dall'inizio di questo particolare anno l'obiettivo dell'amministrazione è stato quello di dare fiducia agli operatori - ha concluso la Tosi - che comunque fossero andate le cose, noi eravamo dalla loro parte e avremmo preso le difese di un comparto strategico del nostro territorio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Carlo Cracco vignaiolo, lo chef inizia la vendemmia nella sua tenuta

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Facoltoso ristoratore intasca il reddito di cittadinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento