Turista in vacanza col figlioletto ritrovato cadavere nella stanza dell'hotel

L'uomo, residente in Svizzera, alloggiava in un albergo di Marina Centro. Aveva portato il ragazzino in Riviera per trovare il nonno residente a Rimini

Macabro ritrovamento, domenica nel primo pomeriggio, in un albergo 2 stelle di Marina Centro dove un cliente 39enne, proveniente dalla Svizzera, è stato rinvenuto cadavere nella sua stanza. L'uomo, arrivato in Riviera col figlio 12enne, è stato trovato privo di sensi verso le 14 di domenica ed è stato allertato il 118 ma i sanitari, arrivati sul posto, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso ed allertare la polizia. Secondo quanto emerso, al momento il figlio non si trovava nella stanza d'albergo ma era in compagnia del nonno, residente a Rimini. Era proprio il desiderio di rincontrare i familiari che aveva spinto padre e figlio ad arrivare in Riviera per una vacanza in famiglia. Il medico legale, intervenuto sul posto, ha firmato un certificato di morte naturale e, all'interno della stanza, non sarebbero stati ritrovati stupefacenti. Il pubblico ministero di turno, Davide Ercolani, vista anche la giovane età dell'uomo ha disposto comunque l'autopsia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento