Turista tedesca stuprata in hotel a Rimini: "Hanno fatto a turno per violentarmi"

La 19enne ha accusato due ragazzi di 21 e 23 anni studenti della scuola allievi polizia di Stato Brescia che sono stati sospesi dall'istituto

"Hanno fatto a turno per abusare di me". Pesano come macigni le accuse dell 19enne turista tedesca che, nel pomeriggio del 25 agosto, sarebbe stata stuprata da due giovani, di 21 e 23 anni, studenti della scuola allievi polizia di Stato Brescia. La vittima, insieme ad altre due amiche, era arrivata in vacanza in Riviera alloggando in una struttura ricettiva di Miramare in viale Siracusa. E' stato qui che, il gruppo di ragazze, ha conosciuto i due giovani nella serata di venerdì. Il giorno successivo, La 19enne e le amiche si sono intrattenute col 21enne e il 23enne ma, a un certo punto, i gruppi si sono separati con la vittima rimasta sola coi giovani. Sarebbe a questo punto che, secondo il racconto, sarebbe avvenuta la duplice violenza coi due ragazzi che, a turno, avrebbero abusato della straniera.

Sconvolta, la giovane è uscita dalla stanza e ha raccontato tutto prima alle due amiche e, successivamente, al titolare della struttura ricettiva che ha chiamato la polizia di Stato. Il personale della Questura riminese, verso le 18, è accorso sul posto con gli inquirenti della squadra Mobile che hanno identificato il 21enne e il 23enne mentre, la vittima, è stata portata al pronto soccorso per gli esami di rito. Dagli accertamenti medici sarebbe emerso lo stupro anche se, i medici, non avrebbero trovato tracce di violenze fisiche. Dimessa verso l'1.30, gli investigatori coordinati dal sostituto procuratore Davide Ercolani, hanno ascoltato, fino a tarda notte in Questura, i racconti delle tre amiche tedesche, denunciando infine per violenza sessuale di gruppo i due italiani.

Per il 23enne e il 21enne, allievi della scuola di polizia di Brescia anche loro in vacanza a Rimini, il direttore dell'istituto ha avviato la procedura di sospensione, ratificata dalla direzione del personale di Roma. Qualora dovessero essere accertate le responsabilità dei due allievi, potrebbero essere destituiti, espulsi dalla scuola e non prendere mai servizio. Le tre ragazze, nella mattinata di domenica, sono ripartite per la Germania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento