Turista ubriaco litiga con la fidanzata e poi devasta la caserma dei carabinieri

Un vero e proprio parapiglia coi militari dell'Arma che, a stento, sono riusciti a bloccare l'esagitato

Vacanza da dimenticare per un giovane turista bresciano che, nella serata di lunedì, è stato arrestato dai carabinieri di Rimini. Secondo quanto emerso il ragazzo, un 25enne, aveva litigato con la fidanzata e, per sbollire la rabbia, era andato ad affogare i suoi dispiaceri nell'alcol. Al ritorno, però, è stato intercettato da una pattuglia dell'Arma coi militari che lo avevano fermato per identificarlo. Sprovvisto di documenti, il bresciano è stato quindi portato nella caserma di Viserba dove, all'improvviso, si è scatenata la sua furia. Oltre che prendersela coi carabinieri, il 25enne ha danneggiato mobili e suppellettili fino a quando, non senza fatica, è stato bloccato e arrestato per resistenza. Processato per direttissima martedì mattina, il giudice ha convalidato il fermo per poi rilasciare il ragazzo in attesa della prossima udienza fissata per venerdì prossimo. Il 25enne, difeso dall'avvocatessa Montemaggi, ha già preannunciato la sua intenzione di risarcire i carabinieri dei danni provocati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento