Cronaca

Giustizia lampo: Guerlin Butungu processato per gli stupri la prossima settimana

Chiesto dal pubblico ministero il rito per direttissima in seguito alla confessione del richiedente asilo

Dopo la confessione, resa davanti al pubblico ministero lo scorso 27 settembre, arriva un processo lampo per Guerlin Butungu, il richiedente asilo congolese 20enne accusato dello stupro della turista polacca e del transessuale peruviano. Per lo straniero, infatti, arriva la decisione di processarlo per direttissima il prossimo 3 ottobre. Butungu, quindi, comparirà davanti al collegio per rispondere, oltre che delle violenze sessuali, anche della rapina ai danni dell'amico della ragazza polacca, derubato dell'orologio e della macchina fotografica e delle lesioni provocate ai due giovani dell'est Europa. Stesse accuse anche per il transessuale peruviano 42enne, anche lei violentata, rapinata e picchiata. Al congolese, inoltre, viene contestata anche la rapina ai danni della coppia di turisti di Varese e il tentativo di stupro nei confronti della ragazza e la rapina di due telefoni cellulari ai danni di altrettanti ragazzi commessa, il 26 di agosto, sulla spiaggia di Rimini. Tutti i reati di cui dovrà rispondere Butungu, secondo l'accusa, sono stati commessi in concorso con il gruppo dei minorenni nordafricani che frequentava e che, al momento, sono detenuti nel carcere minorile di Bologna.

L'orrore del duplice stupro a Rimini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giustizia lampo: Guerlin Butungu processato per gli stupri la prossima settimana

RiminiToday è in caricamento