Ubriaca fradicia in auto col figlio, mamma aggredisce gli agenti

La donna era stata soccorsa da un passante che l'aveva trovata riversa sul volante in una strada dell'entroterra

Era talmente tanto ubriaca che, un passate che l'ha vista riversa sul volante, ha pensato fosse stata colpita da un malore. Lei, una mamma 35enne, era col figlio di appena tre anni e in preda ai fumi dell'alcol si era accasciata nell'abitacolo della propria Seat lungo la strada che da Sant’Ermete porta a San Marino. L'automobilista che l'ha soccorsa ha cercato di farla scendere per farla respirare meglio ma, appena fuori dal veicolo e col bambino in braccio, la ragazza a causa dell'ubriachezza si è lasciata scivolare più il piccolo dalle mani e, vista la situazione, è stata allertata la polizia. Alla vista delle divise, la donna ha iniziato a dare in escandescenza minacciando gli agenti e cercando di colpirli con dei calci urlando che li avrebbe uccisi le le avessero tolto il bambino. Riportata alla calma, il personale della polizia di Stato non ha potuto far altro che arrestarla e allertare i Servizi Sociali perchè si occupassero del piccolo. Processata per direttissima  con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, è stata condannata a sette mesi di reclusione con pena sospesa visto che era incensurata. Il piccolo di tre anni resta, invece, affidato ai servizi sociali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento