Ubriaca fradicia scatena il caos nel pronto soccorso

Necessario l'intervento della polizia di Stato per riportare alla calma la donna che stava dando in escandescenza

E' stato necessario l'intervento di una pattuglia della polizia di Stato, nella giornata di sabato, per riportare alla calma un'esagitata che stava creando il caos nel pronto soccorso dell'Infermi. La donna, una brasiliana 57enne già nota alle forze dell'ordine, era completamente ubriaca e ha iniziato a dare in escandescenza anche se a stento si reggeva in piedi. A un certo punto, prima dell'arrivo della Volante, ha afferrato il contenitore del gel per disinfettare le mani e si è chiusa in bagno per lavarsi i capelli col prodotto igenizzante uralndo che così era protetta dal Coronavirus. L'arrivo degli agenti ha fatto riportare la 57enne alla calma ed è stata denunciata per resistenza e interruzione di pubblico servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella mattinata, ragazzino perde la vita

  • Cimici: 4 rimedi naturali per allontanarle da casa

  • Si lascia cadere nel vuoto, gesto estremo di un ragazzo

  • Stroncato da un'overdose, giovane padre di famiglia ritrovato senza vita nel garage

  • Bellaria piange la scomparsa del 13enne, proclamato il lutto cittadino

  • Lo storico negozio annuncia la sua chiusura sui social dopo 54 anni di attività

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento