Ubriachi fradici seminano il caos e prendono a sprangate un'ambulanza

Notte agitata nella zona mare con la polizia intervenuta per riportare alla calma la coppia di esagitati

Una coppia di esagitati ubriachi, lui tunisino 44enne e lei brasiliana 37enne, ha seminato il caos nella zona mare di Rimini nella tarda serata di giovedì. L'allarme è scattato intorno alla mezzanotte in viale regina Elena da dove erano arrivate diverse segnalazioni di due soggetti in forte stato di alterazione che litigavano furiosamente tra loro e, allo stesso tempo, gettavano a terra qualsiasi cosa che trovassero a portata di mano. Secondo quanto emerso, i primi ad arrivare sul posto sono stati i sanitari del 118 intervenuti per prestare soccorso alla coppia ma sono stati accolti a sprangate dagli ubriachi. Nel frattempo in viale regina Elena sono intervenute le Volanti della polizia di Stato e, con non poca difficoltà, gli agenti sono riusciti a bloccare gli stranieri e a renderli inoffensivi. Ammanettati e portati in Questura, entrambi sono stati arrestati per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Dopo una notte passata in camera di sicurezza a smaltire la sbornia, il tunisino e la brasiliana sono stati processati per direttissima. Il giudice, convalidato il fermo, ha disposto per i due il divieto di dimora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre nella notte tra giovedì e venerdì, durante i controlli del territorio, una pattuglia della polizia di Stato ha fermato uno straniero nei pressi di piazzale Kennedy. Identificato, è risultato essere un romeno 28enne sul quale pendeva in mandato di arresto. Il giovane, infatti, deve scontare una pena definitiva di 4 mesi e 22 giorni per estorsione. Portato negli uffici di corso d'Augusto per le pratiche di rito, al termine è stato trasferito nel carcere dei "Casetti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella mattinata, ragazzino perde la vita

  • Cimici: 4 rimedi naturali per allontanarle da casa

  • Si lascia cadere nel vuoto, gesto estremo di un ragazzo

  • Stroncato da un'overdose, giovane padre di famiglia ritrovato senza vita nel garage

  • Lo storico negozio annuncia la sua chiusura sui social dopo 54 anni di attività

  • Bellaria piange la scomparsa del 13enne, proclamato il lutto cittadino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento