Ubriaco e drogato crea scompiglio in una sala scommesse spaventando i clienti

L'uomo ha tentato di aggredire i carabinieri, che sono però riusciti a immobilizzarlo e arrestarlo

Paura nella sala slot “Caffè e Scommesse” a Morciano, in via Roma, dove giovedì intorno alle 20.30 un 32enne albanese, sotto l’effetto di sostanze alcoliche e stupefacenti, era diventato aggressivo e spaventava i clienti. Da qui la richiesta d’aiuto ai carabinieri, con un equipaggio della Sezione radiomobile della Compagnia di Riccione che interveniva per riportare la calma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo alla vista dei militari ha iniziato a insultarli e minacciarli, cercando di colpirli. Immobilizzato dai carabinieri, è stato arrestato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento