Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Ubriaco fradicio in sella a un Ciao Piaggio rubato 32 anni fa

Lo straniero si era schiantato in un fosso lungo una strada di campagna, il mezzo restituito ai legittimi proprietari

Ha dell'incredibile la vicenda che ha visto coinvolti i carabinieri della Compagnia di Novafeltria che, a 32 anni dal furto, sono riusciti a recuperare un Piaggio Ciao rubato e a restituirlo ai legittimi proprietari che dopo tanto tempo avevano quasi dimenticato la vicenda. Tutto è iniziato lo scorso 14 maggio quando, intorno alle 20.30, un cittadino albanese 43enne stava guidando lo scooter sotto l'effetto dell'alcol e aveva perso il controllo del mezzo andando ad infilarsi in un fosso. Soccorso dal 118 e trasportato in eliambulanza al "Bufalini" di Cesena, lo straniero aveva riportato varie fratture e un trauma cranico con una prognosi di 20 giorni. Allo stesso tempo, sottoposto all'etilometro, aveva fatto segnare un tasso di 1,13 g/l. Gli accertamenti dei carabinieri, però, avevano fatto emergere che qualcosa in quel Ciao non andava. Lo scooter, infatti, era privo di documenti e di libretto di proprietà. Attraverso il numero di telaio è emerso che era stato rubato a Bologna nel lontano 1988 e, dopo 32 anni, la denuncia di furto era ancora nelle banche dati delle forze dell'ordine. I militari dell'Arma, quindi, hanno cercato di risalire al proprietario che nel frattempo era però deceduto. Sono così arrivati al fratello, residente nel bolognese, al quale con sua estrema sorpresa è stato restituito il mezzo mentre l'albanese, oltre alla denuncia per guida in stato di ebbrezza, è stato deferito anche per ricettazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco fradicio in sella a un Ciao Piaggio rubato 32 anni fa

RiminiToday è in caricamento