Ubriaco fradicio scatena il caos tra le vie di Miramare prendendo a calci le auto

Il ragazzo, in preda ai fumi dell'alcol, dopo i veicoli se l'è presa anche con gli agenti della polizia di Stato

Una vera e propria furia quello in cui si è trasformato un 28enne della provincia di Foggia che, nel cuore della notte tra mercoledì e giovedì, ha iniziato a danneggiare le auto in sosta per poi aggredire gli agenti della polizia di Stato. Tutto è iniziato verso le 2.30 quando, un albergatore di Miramare, ha chiesto l'intervento delle Volanti per la presenza di un giovane che, palesemente ubriaco, stava scagliando una sedia di plastica contro i veicoli parcheggiati. Sul posto è arrivata la pattuglia con il personale della Questura che, dopo aver raccolto una descrizione dell'individuo, è partito alla sua ricerca. Poco dopo, in via Ambrosoli, la Volante ha trovato un bolognese 58enne che stava prendendo a schiaffi un ragazzo che corrispondeva alla descrizione dell'ubriaco. Gli agenti si sono quindi fermati per capire cosa stesse succedendo e, l'automobilista, ha spiegato che mentre stava passando lungo la strada al volante della propria vettura il ragazzo aveva preso a calci la fiancata provocando una bozza alla carrozzeria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli agenti hanno quindi chiesto all'ubriaco di fornire le proprie generalità ma, a questo punto, il foggiano si è trasformato nuovamente in una furia a causa del troppo alcol ingurgitato e per tutta risposta ha iniziato ad insultare gli agenti che hanno provato a calmarlo. Insensibile a tutto, il 28enne è diventato improvvisamente aggressivo prendendo a calci e pugni le divise che, non senza fatica, sono riuscite ad immobilizzarlo e ad ammanettarlo. Anche al momento di caricarlo nella cellulla di sicurezza sulla Volante, il pugliese ha reagito violentemente con calci e testate. Arrivati in Questura, il 28enne è stato identificato ed è emerso che si trattava di una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine per resistenza a pubblico ufficiale, divieto di dimora nel comune di Rimini, furto aggravato, guida senza patente, maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e danneggiamento. Arrestato per resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato, dopo una notte in camera di sicurezza a smaltire la sbronza è stato processato per direttissima giovedì mattina. Il giudice, dopo aver convalidato l'arresto, ne ha disposto gli arresti domiciliari nel luogo di residenza e munito di foglio di via obbligatorio dal territorio di Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Un locale del Riminese tra i migliori bar d'Italia premiati dal Gambero Rosso

  • Studentessa si accascia sull'autobus, ricoverata in condizioni critiche

  • Riccione piange don Giorgio, il sacerdote si è spento per il Coronavirus

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento