menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uccise l'assassino di suo padre, il killer ricercato internazionale in vacanza a Rimini

Lo straniero coinvolto in una faida famigliare, l'omicidio commesso in Svizzera oltre 30 anni fa

Appena arrivato in vacanza a Rimini, subito dopo essere stato registrato in albergo, il suo nome ha fatto scattare l'allarme in Questura in quanto si trattava di un killer ricercato in tutto il mondo. Si sono concluse con un paio di manette, prima ancora di cominciare, le ferie di un 52enne turco sul quale pendeva un mandato di cattura europeo inserito dall'Interpol. Lo straniero, infatti, era ricercato dalle autorità turche in campo internazionale ai fini dell’estradizione in quanto riconosciuto colpevole del reato di omicidio a seguito di una faida famigliare. Il fatto criminoso si sarebbe verificato in Svizzera nel 1988 quando, per vendicare la morte del padre, il ricercato aveva sparato contro un uomo, uccidendolo. La vittima era il padre dell’uomo che secondo l’assassino, aveva causato la morte del padre. Il 52enne accompagnato presso i locali della Questura, dopo aver accertato l’esatta identità tramite fotosegnalamento e riscontro AFIS, è stato messo a disposizione della Direzione Centrale della Polizia Criminale-Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia la quale confermava la validità della segnalazione a carico dello straniero. Al termine delle pratiche di rito, il turco è stato trasferito nel carcere dei "Casetti" in attesa della decisione del Presidente della Corte d’Appello di Bologna che dovrà esprimersi in merito alla richiesta di estradizione dell’autorità turca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Amigurumi, l'unicinetto che decora la casa

social

Zuppa inglese: origini, 2 ricette e varianti golose

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento