Ulranovantenne soccorre la propria badante collassata per il troppo alcol

L'ucraina 30enne, ubriaca fradicia alle 6 del mattino, aveva bervuto qualche bicchiere di troppo mentre si trovava in compagnia del proprio fidanzato. Sul posto è intervenuto il 118 e i carabinieri

Invece di essere accudita e controllata per evitare che le potesse capitare qualcosa in casa, è stata un'arzilla 93enne a dover chiamare aiuto perchè la sua badante, una 30enne ucraina, era crollata a terra ubriaca fradicia. Tutto è avvenuto alle 6 di giovedì mattina, in una abitazione di via Traversale Marecchia, quando l'anziana ha chiamato in suoi aiuto i carabinieri e il personale del 118. I militari dell'Arma, arrivati sul posto, hanno trovato gli infermieri che stavano soccorrendo la ragazza dell'est Europa che lavorava nell'abitazione della santarcangiolese come badante. Secondo quanto ricostruito, la 30enne si era sentita male ed era svenuta, cadendo a terra, dopo aver bevuto qualche bicchierino di troppo in compagnia del fidanzato che era andato a trovarla poche ore prima. Dopo aver ripreso conoscenza, la badante ha passato la sbornia a letto mentre la 93enne è stata affidata alla sorveglianza dei familiari, avvisati nel frattempo dai carabinieri intervenuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento