Un anno di attività dell'Ufficio Unico Servizi Allertamento

I Sindaci promuovono l’Ufficio unico del sistema di allertamento dei Comuni della Provincia di Rimini

Si è svolta lunedì mattina in Provincia la conferenza dei Sindaci aderenti alla "Convenzione per la gestione dell'Ufficio Unico Servizi Allertamento". Erano presenti i rappresentanti dei Comuni, delle Unioni dei Comuni, della Regione Emilia-Romagna e della Protezione civile della Repubblica di San Marino. Ha presieduto il vicepresidente della Provincia, Riziero Santi. All’ordine del giorno la relazione sull’attività 2017 e il programma di lavoro 2018. Ad un anno dall’avvio, i Sindaci promuovono l’Ufficio unico del sistema di allertamento dei Comuni della Provincia di Rimini (UUSA), unica esperienza associativa di prevenzione in atto a livello regionale. Una rete istituzionale che coinvolge tutti i Comuni, l’Agenzia Regionale e la Repubblica di San Marino per il monitoraggio degli eventi che possono provocare disagi e danni a persone e cose, un “occhio” che 24 ore su 24 vigila sulla sicurezza dei cittadini del nostro territorio e che consente anche di risparmiare risorse con la scelta della forma associata dei Centri operativi comunali (COC): Rimini, Bellaria-Igea Marina, Santarcangelo/Unione Valmarechia, Novafeltria/Unione Valmarechia, Valconca, Riviera del Conca.

A partire dall’aprile dello scorso anno, l’UUSA ha svolto in continuo il servizio di notifica dei Bollettini di Vigilanza e delle Allerte ai Responsabili dei Centri Operativi dei Comuni associati. Le Allerte notificate nel periodo di osservazione (2/5/2017 - 27/05/2018) hanno interessato il territorio provinciale principalmente con criticità ordinaria (Codice Colore Giallo) corrispondente alla Fase di Attenzione nel precedente sistema di allertamento regionale. Il numero totale dei Codici di Criticità per ogni codice colore è stato calcolato come sommatoria delle criticità per ogni sotto zona di allertamento e per tipologia di criticità (Idraulica, idrogeologica, idrogeologica per temporali, vento, temperature estreme, neve, ghiaccio/pioggia che gela, stato del mare, criticità costiera). Il costo totale dell’attività 2017 (circa 6 mesi) è stato di 17.500 euro, quello previsto per il 2018 è di 35.000 euro. La Conferenza dei Sindaci ha approvato il rendiconto consuntivo costi gestione UUSA 2017 e la previsione costi gestione UUSA 2018.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento