Un anno di intensa attività per la biblioteca comunale di Riccione

Chiuso il 2017 con 1.245 nuovi iscritti, contro i 778 dell’anno precedente, in gran parte alunni delle scuole materne, elementari e medie coinvolti dal progetto Leggere in biblioteca

La biblioteca comunale di Riccione ha chiuso il 2017 con 1.245 nuovi iscritti, contro i 778 dell’anno precedente, in gran parte alunni delle scuole materne, elementari e medie coinvolti dal progetto Leggere in biblioteca. L’attività di avviamento alla lettura – che nel 2016 ha interessato 1.600 studenti – è uno dei punti di forza della biblioteca comunale riccionese, che lo scorso anno ha impegnato in questo progetto risorse per 19.000 euro (5.000 euro da contributo regionale). Un altro dato positivo che emerge dai dati 2017 è quello degli “iscritti attivi” (quelli che nell’anno in corso hanno preso in prestito almeno un libro) che risultano 4.022 contro i 3.873 del 2016. Le presenze giornaliere in biblioteca nel 2017 sono state 50.590, con 298 giorni di apertura, presenze sostanzialmente in linea con quelle degli anni precedenti (nel 2016 furono infatti 50.963 nei 305 giorni di apertura al pubblico). In diminuzione sono invece le ore di utilizzo delle sei postazioni internet – 3.445 nel 2017 contro le 4.202 ore del 2016 – probabilmente a causa dell’utilizzo di smartphone, tablet e portatili da parte di persone di ogni fascia di età e che accedono alla rete tramite wi-fi.

Tra libri, riviste, quotidiani, opere di sola consultazione, testi per ipo-vedenti, volumi e romanzi in lingua, primi libri per bimbi, DVD e CD musicali, il patrimonio messo a disposizione degli utenti ammonta complessivamente a 68.251 articoli. Poco meno di un terzo del patrimonio librario, per ragioni di spazio, è conservato nel magazzino sotterraneo, restando comunque rapidamente accessibile con una semplice richiesta. Nell’anno appena trascorso i libri acquistati ex novo e catalogati sono stati 1.912 mentre i nuovi accessi provenienti da donazioni private, libri usati in ottimo stato, si attestano a 762 unità. Una fitta attività di relazioni, progetti, iniziative ed eventi ruota attorno alla biblioteca comunale. Dagli incontri periodici del gruppo di lavoro provinciale Nati per Leggere, che coinvolge pediatri, consultori e neomamme, alle letture con gruppi di anziani ospiti di Casa Pullè e del Centro Nautilus, passando per i testi messi a disposizione di diversi reparti dell’Ospedale ai gruppi di lettura che coinvolgono adolescenti (Il club dei lettori immaginari) e adulti (Il Vicolo). Grande è l’attenzione anche alla formazione dei lettori volontari, con corsi di primo e secondo livello, che danno poi vita ai cicli di letture animate per bambini da 3 a 6 anni. Si apre all’esterno, al mondo delle associazioni e del volontariato, anche la sala conferenze al primo piano della biblioteca, utilizzata nel 2017 per 75 serate e incontri pomeridiani, riunioni, conferenze, racconti di viaggi e iniziative culturali di vario genere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento