Cronaca

Un anno di lavoro col Covid per la Polizia di Stato: l'epidemia e i controlli fanno crollare i reati

La ricorrenza è stata l’occasione per comunicare i dati dell’attività svolta dalla Polizia di Stato nel decorso anno 2020, con un riferimento particolare allo specifico attuale impegno profuso per effettuare i servizi di controllo

Ricorre il 169° anniversario della fondazione della Polizia di Stato, la celebrazione per il secondo anno consecutivo, ricade nel periodo di emergenza epidemiologica del Covid-19. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha attribuito alla Polizia la medaglia d’oro per il delicato lavoro svolto  in questo anno difficile per i cittadini e per le forze dell'ordine. La celebrazione a Rimini  ha avuto luogo con una breve cerimonia culminata con la deposizione di una corona di alloro alla lapide ai caduti e al cippo in memoria del sovrintendente capo della Polizia di Stato Antonio Mosca, posti all’ingresso della Questura, in piazzale Bornaccini. La cerimonia si è svolta alla sola presenza del Prefetto di Rimini, Giuseppe Forlenza e del Questore di Rimini Francesco De Cicco e alcuni familiari del sovrintendente capo Antonio Mosca. 

La ricorrenza è stata l’occasione per comunicare i dati dell’attività svolta dalla Polizia di Stato nel decorso anno 2020, con un riferimento particolare allo specifico attuale impegno profuso per effettuare i servizi di controllo finalizzati al rispetto delle normative adottate per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’assistenza alla cittadinanza. Con riferimento ai risultati operativi conseguiti nell’anno si contano 241 persone arrestate (439 nell’anno 2019) e i 2.597 denunciati (1.220 nel 2019) dagli operatori della Polizia di Stato della provincia di Rimini. "I dati esposti risultano comunque significativi se si considera che le risposte fornite in termini operativi sono aumentate e che il numero dei reati in provincia ha subito una sensibile diminuzione, anche a causa del particolare momento sanitario. Se da un lato, quindi, è risultata particolarmente efficace l’attività di prevenzione svolta sul territorio, dall’altro, l’attività repressiva e investigativa è rimasta costante nell’individuare gli autori di reato", spiega la nota della Polizia di Rimini. Con riferimento ai reati commessi in provincia di Rimini nel corso del predetto periodo si assiste a un ulteriore calo del 24% della delittuosità,  passando da 20.147 a 15.384 delitti. Si evidenziano le diminuzioni  delle violenze sessuali -7%, dei furti -3%, dei casi di ricettazione -15%, con un incremento  dei casi di rapina  +4 % .

Durante l’anno appena trascorso l’Ufficio di Gabinetto ha emesso 682 ordinanze per eventi che hanno richiesto la predisposizione di servizi d’ordine e sicurezza pubblica (servizi di prevenzione e vigilanza relativi a manifestazioni politiche e sindacali, visite di personalità di rilievo e servizi straordinari di prevenzione e contrasto di reati, nonché quelli per il rispetto delle normative riferite all’emergenza sanitaria.’attività di prevenzione della Divisione della Polizia Anticrimine si è focalizzata, oltre che nelle attività di cui sopra, nell’adozione di misure di prevenzione personali ad opera del Questore. Tale attività ha portato all’emissione di 63 Fogli di via obbligatoro (69 nel 2019), 43 avvisi orali (57 nel 2019), 10 ammonimenti (10 nel 2019) e 37 DASPO (33 nel 2019).

 L’attività della Polizia Amministrativa e Sociale è stata particolamente fruttuosa nel campo amministrativo con un sensibilmente aumento delle pratiche trattate. Nello scorso anno sono state trattate 5.020 pratiche per rilascio passaporti (11.499 nel 2019), formulate 28 proposte di divieto di detenzione di armi (27 nel 2019), controllati 66 esercizi pubblici  (72 nel 2019), effettuate  6 sospensioni di licenze di esercizi pubblici per ragioni di ordine e sicurezza pubblica ex art. 100 TULPS (6 nel 2019) , 29 persone denunciate all’Autorità Giudiziaria (18 nel 2019) e posti in essere 123 sanzioni amministrative (154 nel 2019)  

Risultati dell’attività svolta dall’Ufficio Immigrazione ha permesso di rilasciare, nell’anno in esame,  7246 permessi di soggiorno, di cui  6127 per rinnovo e 1119 per 1^ rilascio, oltre a nr. 343 carte di soggiorno. Lo stesso ufficio ha emesso 138 provvedimenti di espulsione nei confronti di altrettanti cittadini extraUE, di cui 23 eseguiti con rimpatrio volontario, 28 con misure alternative al trattenimento presso i CPR e 7 con accompagnamenti presso i Centri Per Rimpatri.  Inoltre, ha emesso  106 Ordini del Questore a lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni nei confronti di cittadini stranieri irregolari sul T.N. e sono stati eseguiti 6 accompagnamenti immediati alla frontiera in esecuzione a provvedimenti emessi dall’Autorità Giudiziaria. Strumentale contributo per l’approdo ai risultati esposti è stato quello del Gabinetto di Polizia Scientifica che ha effettuato 238 sopralluoghi (209 nel 2019) e fotosegnalato 1.999 persone (3.190 nel 2019), con un determinante contributo in diverse attività di indagine.

Polizia Stradale. Impegnativo per la Polizia Stradale il decorso anno 2020, poiché all’attività di sicurezza della viabilità si è aggiunta quella del monitoraggio per il rispetto delle normative anti COVID-19 collegate agli spostamenti. I risultati conseguiti sono i seguenti: 152 patenti ritirate, di cui 131 per ebbrezza alcolica e 21 per uso di stupefacenti (244 nel 2019), 10.413 contestazioni di infrazioni al Codice della Strada (14.733 nel 2019), 291 incidenti rilevati, (445 nel 2019) di cui 163 con feriti (252 nel 2019),152 persone denunciate (76 nel 2019), 172 veicoli sequestrati (291 nel 2019), 4 patenti false sequestrate (16 nel 2019) e 10 veicoli rubati ritrovati (9 nel 2019).

Polizia di Frontiera- Scalo marittimo ed aereo di Rimini. Anche se l’operatività dell’Aeroporto “Fellini” ha pesantemente risentito dell’emergenza sanitaria, la polizia di frontiera nel 2020 ha assicurato la necessaria sicurezza dello stesso scalo, concorrendo anche in quella della vigilanza nell’area urbana del capoluogo per il rispetto delle normative anti contagio da COVID-19. I risultati conseguito hanno visto 27 persone respinte alla frontiera (52 nel 2019), 1 arrestato (11 nel 2019) e 10 denunciti (46 nel 2019). 

Polizia Ferroviaria. La rete ferroviaria della provincia Rimini, da sempre nodo di strategico passaggio per molti utenti, ha visto protagonista l’attività degli operatori Polfer i quali hanno posto in essere nello scorso anno: 19.815 controlli a persone (18.610 nel 2019), 7 arresti (5 nel 2019), 84 denunce (60 nel 2019). 

Polizia Postale. La Polizia Postale ha profuso un notevole dispiego di energie per la particolare attività di monitoraggio e contrasto delle reti telematiche con particolare riguardo ai siti web e ai cd social. Tale circostanza viene confermata dai seguenti dati: 432 reati denunciati ( 402 nel 2019), 458 siti Internet/pagine social network/profili monitorati (275 nel 2019), 16 perquisizioni (12 nel 2019), 1 arresto (1 nel 2019),  71 persone denunciate (71 nel 2019) ,  209 identificate (150 nel 2019). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un anno di lavoro col Covid per la Polizia di Stato: l'epidemia e i controlli fanno crollare i reati

RiminiToday è in caricamento