Un borsello pieno di telefoni cellulari rubati, arrestati due stranieri

Entrambi sudamericani, sono stati controllati da una pattuglia della polizia di Stato nei pressi della stazione di Rimini

Nel pomeriggio di domenica, verso le 15.30, una pattuglia della polizia di Stato ha notato due individui sospetti tra corso Giovanni XXIII e via Tonti nella zona della stazione ferroviaria di Rimini. Gli agenti hanno deciso di fermarli per un controllo ed entrambi, parecchio agitati, hanno preso i documenti. Uno di questi, un colombiano 21enne, nell'aprire il borsello per esibire il passaporto ha permesso di scorgere al personale della polizia di Stato diversi cellulari. Dagli accertamenti è emerso che tutti i telefonini risultavano rubati e sia per il colombiano che per il suo amico, un messicano 35enne, sono scattate le manette per ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento