Cronaca

Un Capodanno "festeggiato" con mobili buttati dalle scale e botte ai genitori: arrestato

I carabinieri hanno informato la Procura della Repubblica delle presunte condotte vessatorie e lesive poste in essere dall’uomo, che sarebbero degenerate in particolare la notte di Capodanno

Nella mattinata divenerdì i Carabinieri della Tenenza di Cattolica hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti diun cattolichino di 45 anni, ritenuto responsabile di reiterati maltrattamenti nei confronti degli anziani genitori conviventi. A seguito dei numerosi interventi nell'abitazione in questione, i carabinieri hanno informato la Procura della Repubblica delle presunte condotte vessatorie e lesive poste in essere dall’uomo, che sarebbero degenerate in particolare la notte di Capodanno con un acceso diverbio ed il lancio di mobilia fin giù per le scale del condominio. E così, il pm Ercolani, valutato il reato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, ha richiesto ed ottenuto l’emissione del provvedimento cautelare che ha così consentito ai carabinieri di condurre in carcere l’uomo. 

Alla base delle violenze, per quanto ricostruito, vi sarebbe il rifiuto degli anziani genitori di continuare ad assecondare le richieste di denaro del figlio, a quanto pare finalizzate all’acquisto di stupefacenti ed alcool. Un rifiuto pagato più volte con numerose lesioni, anche gravi, in una condizione di terrore che aveva indotto i due anziani anche a dormire in macchina o a nascondere la propria vettura per evitare che fosse danneggiata. Dopo la richiesta di aiuto ai Carabinieri, l’incubo sembra finalmente finito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un Capodanno "festeggiato" con mobili buttati dalle scale e botte ai genitori: arrestato

RiminiToday è in caricamento