Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Un'ora in più di movida: il coprifuoco slitta alla mezzanotte, resta l'incognita delle discoteche

Dal 7 giugno nuove regole che accompagneranno gli emilianoromagnoli fino al 21 quando il provvedimento sparirà del tutto e per tutti

Da lunedì 7 giugno tutti gli emilianoromagnoli saranno come Cenerentola e, al rintocco della mezzanotte, dovranno tornare a casa. Il coprifuoco, infatti, passa dalle 23 alle 24 in tutte le regioni in zona gialla, regalando un'ora in più di movida ma facendo comunque attenzione. Bisognerà essere a casa entro i 12 rintocchi e non partire dal luogo in cui ci si trova a mezzanotte. Rimangono, però, le regole di base e all'aperto e nei luoghi pubblici si dovrà mantenere il distanziamento sociale e tenere le mascherine ben indossate. Questi sono i criteri guida che si dovrà tenere ben presenti fino a lunedì 21 giugno quando il coprifuoco sparirà del tutto e per tutti. Una decrescita graduale delle limitazioni, quindi, per tornare finalmente alla tanto agognata libertà. 

Quello della riapertura delle discoteche rimane però un grande nodo da sciogliere. I gestori dei locali notturni fanno pressione per far ripartire le attività già a luglio, attraverso il Green Pass. La questione è ormai entrata in agenda e questa prossima settimana, forse martedì, potrebbe partire una prima interlocuzione con i tecnici ministeriali. I gestori dei locali chiedono che l'Esecutivo si esprima quanto prima per fornire delle certezze, che arriveranno quindi nei prossimi giorni: attenzione al tema è stata posta non solo dalle Regioni, ma anche dal ministro per le Autonomie, Mariastella Gelmini, e dal sottosegretario alla Salute, Andrea Costa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'ora in più di movida: il coprifuoco slitta alla mezzanotte, resta l'incognita delle discoteche

RiminiToday è in caricamento