Un ricco bottino di droga tra i mattoni dei bastioni dell'arco d'Augusto

Lo stupefacente individuato dal fiuto degli agenti a quattrozampe della polizia di Stato che hanno ispezionato il parco Cervi

E' di oltre 8 etti di droga, tra hashish e marijuana, il bilancio del ritrovamento fatto dal personale della polizia di Stato che, col supporto del fiuto dei colleghi a quattrozampe, hanno ispezionato il parco "Cervi" nella giornata di mercoledì. Gli agenti delle Volanti, insieme a quelli del Reparto Prevenzione Crimine, della pattuglia a cavallo e delle  unità cinofile antidroga aggregate a Rimini per le festività pasquali, hanno puntato sulle aree verdi della città e, in particolare, quella a ridosso dell'arco d'Augusto. Qui Jago, grazie al suo fiuto, ha scoperto numerosi involucri di stupefacenti nascosti tra i cespugli e negli anfratti dei bastioni medioevali. Nel corso dei pattugliamenti, che proseguiranno per tutto il week end pasquale, sono state controllate 78 persone, di cui 25 straniere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento