menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un torneo di calciotto per sostenere la lotta contro il tumore al pancreas

L’iniziativa avrà luogo sabato, a partire dalle ore 16, presso la Polisportiva Stella di Rimini. Per informazioni è comunque possibile consultare il profilo faceboock “oltre la ricerca” o telefonare al recapito 340 584 0027.

Continua il sostegno dell’Associazione “Oltre la Ricerca” al progetto sperimentale di chirurgia oncologica del pancreas portato avanti presso la Chirurgia Generale dell’Ospedale “Infermi” di Rimini (diretta dal dottor Gianfranco Francioni) e coordinato dal dottor Luigi Veneroni. L’associazione, creata da Francesca Gabellini in ricordo del marito Luca Signorotti, prematuramente scomparso proprio a seguito di un tumore del pancreas, e che nelle scorse festività natalizie aveva organizzato una tombola di beneficenza che ha contribuito alla realizzazione di una borsa di studio, organizza ora un torneo di calciotto per dare continuità alla borsa di studio stessa.

L’iniziativa avrà luogo sabato, a partire dalle ore 16, presso la Polisportiva Stella di Rimini. A collaborare all’organizzazione il Cral del Comune di Rimini, Ente che ha concesso il proprio patrocinio, la Cooperativa Diapason e il coro gospel Satibì Singers che allieterà la manifestazione esibendosi. Dopo le partite infatti ci sarà una bella cena tutti insieme. Per informazioni è comunque possibile consultare il profilo faceboock “oltre la ricerca” o telefonare al recapito 340 584 0027.

"La diagnosi precoce del tumore pancreatico in popolazioni selezionate ad alto rischio" (questo il titolo del progetto) si pone l’obiettivo di individuare l'insorgenza della malattia  in fase molto precoce, rendendola quindi curabile in modo efficace. Il tumore pancreatico risulta tra i tumori più difficilmente curabili, non solo per le peculiari caratteristiche cliniche, ma spesso in relazione alla diagnosi, a tutt’oggi,  difficile da effettuarsi nella fase precoce della malattia. L’obiettivo di una diagnosi precoce è quindi ancor più importante e risulta attualmente la variabile più efficace ai fini del successo della  terapia.

Da alcuni anni è attivo nell’Ospedale Infermi di Rimini il Gruppo di Lavoro dedicato alle Malattie Epatobiliopancreatiche, che vede attive, in prima linea,  oltre alla Unità Operativa di Chirurgia Generale quelle  di Oncologia, Radiologia, Radioterapia ed i Servizi di Oncogenetica, Endocrinologia e  Diabetologia. Grazie all’elevato livello di qualità raggiunto e  allo  sforzo che tutte le unità operative coinvolte giornalmente vi dedicano, molte persone hanno potuto ricevere una diagnosi precoce e migliorare così le proprie prospettive di vita. Tuttavia sono ancora numerosi i pazienti per i quali purtroppo la diagnosi non è precoce. Questo quanto sia importante  alzare il livello di attenzione al problema.

Perciò tra gli obiettivi del progetto c’è ora anche quello di sensibilizzare i medici di base, i quali possono diventare fondamentali protagonisti della diagnosi precoce, indirizzando il paziente sugli esami idonei da effettuare. A questo scopo l’Associazione “Oltre la Ricerca” si attiverà anche per l'organizzazione di incontri e seminari, supportati da una documentazione informativa specifica, sia professionali sia diretti al pubblico, per chiarire tutti gli aspetti della valutazione dei sintomi della patologia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento