Una città più verde, 100 nuovi alberi per i parchi Cervi e Fabbri

Le piante vanno a sostituire quelle abbattute per permettere i lavori di realizzazione della rete fognaria

Dopo la posa dell'impianto di irrigazione, hanno preso avvio quest’oggi i lavori di ripiantumazione delle alberature nei parchi Cervi e Fabbri a seguito degli interventi di posa della dorsale del PSBO. Si tratta di un centinaio di nuove alberature che, come previsto in sede progettuale, vanno a compensare quelle che, o per necessità progettuali, o a seguito delle verifiche di stabilità effettuate dai professionisti agronomi, dovettero essere abbattute preventivamente ai lavori per la posa della condotta. “Un impegno che ci eravamo presi di fronte alla città – ha detto l’assessore all’ambiente Anna Montini – e che ora con soddisfazione onoriamo affinché da una necessità si possano creare nuove opportunità di ampliamento del nostro preziosissimo patrimonio verde pur nella necessità di dar il via libera ad un’opera che, con la realizzazione della condotta fognaria “Dorsale Sud” del Psbo rappresenta uno dei cardini dell’intero programma in cui la città è coinvolta per ottenere un forte aumento della capacità di portata dei reflui urbani agli impianti di depurazione.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le alberature previste in progetto che Hera sta ripiantumando, così come concordato con le associazioni ambientaliste, rispetteranno le preesistenze e quelle presenti nel parco, al fine di favorire la biodiversità del parco saranno messe a dimora diverse specie tra le quali aceri, pini, frassini, cipressi, tigli, tamerici, lecci e ginko, tutte provviste di pali tutori e poste a distanze di impianto secondo le precise indicazioni agronomiche dello studio. I lavori si concluderanno con la semina del prato (con preventiva lavorazione e fresatura del terreno) così da ripristinare il manto erboso nelle aree interessate dallo scavo e dal cantiere.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento