Una delegazione di dieci piccoli Saharawi ricevuta in Comune

Una permanenza, quella dei piccoli Saharawi, che venerdì avrà un momento d’eccezione con la partecipazione dei piccoli ospiti alla tratta del pesce organizzata dalla Cooperativa La Romagnola davanti al Bagno 35

Sono stati ricevuti questa mattina in Residenza comunale i dieci bimbi saharawi dal primo di luglio in Italia ospiti delle famiglie del Comitato Saharawi di Modena e di Udine e a Rimini, fino a domenica, per trascorrere una settimana al mare prima del rientro alle tendopoli invitati dal Presidente del Comitato di Solidarietà con il Popolo Saharawi di Rimini Bruno Tosi e ospiti delle suore della Scuola Maria Ausliatrice che da sempre si sono spese per disponibilità e senso di solidarietà a favore dei piccoli.

A far gli onori di casa e a far sentire la vicinanza del Comune di Rimini al popolo Saharawi il Vicesindaco Gloria Lisi, che ha accolto i piccoli e i loro accompagnatori, con l’impegno di rincontrarli già l’anno prossimo quando nel mese di giugno si svolgerà la settima edizione di un torneo di calcio con la partecipazione di una squadra del Saharawi che sarà ospite del comitato di Rimini e della Maria Ausiliatrice per circa un mese. Una permanenza, quella dei piccoli Saharawi, che venerdì avrà un momento d’eccezione con la partecipazione dei piccoli ospiti alla tratta del pesce organizzata dalla Cooperativa La Romagnola davanti al Bagno 35.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento