rotate-mobile
Cronaca Bellaria-Igea Marina

Una folla commossa per l'ultimo saluto a Pietro Antonelli

Il fattorino morto ad appena 21 anni mentre consegnava le pizze a domicilio

Con una partecipata cerimonia funebre, la comunità di San Mauro Pascoli ha dato il suo addio a Pietro Antonelli di 21 anni, il giovane che è deceduto mentre lavorava come fattorino di una pizzeria. Il malore, tanto improvviso quanto fatale, lo ha colto mentre stava facendo il suo lavoro, vale a dire consegnare le pizze a Bellaria. Circa trecento persone, in gran parte giovani e suoi coetanei, si sono stretti nel dolore durante il funerale avvenuto nel primo pomeriggio di sabato nella chiesa di San Mauro Vescovo a San Mauro Pascoli. All'uscita del feretro dalla chiesa c'è stato un lancio di palloncini.

L'ultimo saluto a Pietro

A San Mauro Pascoli Pietro Antonelli viveva con i genitori, e Bellaria il giovane lavorava come portapizze. Morire a 21 anni mentre si consegna una pizza a un cliente, il destino ha voluto così per Pietro Antonelli che lavorava come fattorino per la pizzeria "Quisipizza" di Bellaria. Erano circa le 23,30 di martedì quando il giovane, originario di Avellino, è arrivato in via Nilde Iotti per consegnare le pizze a un cliente. Davanti al portone della casa, Pietro è improvvisamente crollato a terra a causa di un malore. Il cliente ha immediatamente chiamato il 118. Disperato l'intervento dei sanitari, così come disperata è stata la corsa all'Infermi, dove i medici si sono dovuti arrendere, constatandone il decesso. L'autopsia ha confermato che ietro è stato stroncato da un infarto. Un ragazzo serio, gentile e benvoluto da tutti. Dopo la sua morte improvvisa in tanti, amici, clienti o semplici conoscenti: tante le manifestazioni di cordoglio sui social network e, sabato pomeriggio, anche di persona, con una grande affuenza di giovani per l'estremo saluto.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una folla commossa per l'ultimo saluto a Pietro Antonelli

RiminiToday è in caricamento