rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca San Giovanni in Marignano

Una lapide dedicata alle persone scomparse a causa del Covid

In occasione della commemorazione dei defunti il Comune di San Giovanni in Marignano ha voluto ricordare quanti non sono riusciti a superare la pandemia

Il 4 novembre, in occasione della commemorazione dei defunti, il Comune di San Giovanni in Marignano ha voluto ricordare quanti non sono riusciti a superare la pandemia scoprendo una lapide a loro dedicata nel cimitero cittadino. "Il 18 marzo 2021 è stata istituita la Giornata Nazionale dedicata alle vittime del Covid - ha ricordato il sindaco Daniele Morelli nel suo discorso. - E’ stato scelto a livello nazionale il giorno del 2020 in cui una lunga scia di camion è partita da Bergamo per portare i defunti in altri Comuni. È stato un giorno davvero simbolico e tragico. Nessuno di noi può dimenticarlo. In quella giornata infatti ci siamo resi conto, forse per la prima volta, di quanto il virus fosse pericoloso. Abbiamo iniziato a capire che le nostre vite sarebbero cambiate. Ne è passata di strada da quel giorno, ma quelle immagini restano negli occhi e nel cuore di tutti. L’Amministrazione comunale non poteva lasciare trascorrere questa data senza fare memoria. Anche a San Giovanni in Marignano il Covid-19 ha causato tante vittime e dolore. Molte persone hanno visto cambiata la loro vita. Tutta la comunità ha lottato, faticato e sofferto. Avevamo il desiderio e sentivamo forte la necessità di dare valore a tutto questo".

"Per questo - ha aggiunto Morelli - a marzo abbiamo piantato un ulivo secolare che rappresenta la vita, la speranza, ma anche la pace. Abbiamo scelto il Cimitero capoluogo, un luogo legato alla memoria dei cari, così che chiunque si rechi qua possa a sua volta fare memoria delle persone che ci hanno lasciato per il coronavirus. Oggi presentiamo questa lapide per ricordare e lasciare un segno di questa immane tragedia che ha coinvolto la comunità tutta. Facciamo memoria per sostenere il dolore delle persone, per condividere la fatica e la disperazione. Facciamo memoria per fare comunità. La comunità tutta oggi si stringe al fianco di chi è nel dolore per sostenerlo ed accompagnarlo. Cercheremo di non fare mai mancare la nostra presenza ed il nostro sostegno: con la forza della roccia e la capacità che hanno le piante di rinnovarsi e fiorire sempre regalando fiori e frutti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una lapide dedicata alle persone scomparse a causa del Covid

RiminiToday è in caricamento