Una Pasqua di Prevenzione con le uova dell'Istituto Oncologico Romagnolo

Il ricavato verrà utilizzato a sostegno dei fondamentali progetti di prevenzione che la ONLUS porta avanti nelle scuole di tutta la Romagna

 “Un uovo non vale l’altro”: è questo lo slogan scelto dall’Istituto Oncologico Romagnolo in occasione della Pasqua, in programma per domenica 1 aprile. La ONLUS, grazie all’attività svolta dai suoi Volontari, invaderà come sempre le piazze della Romagna con le sue uova solidali: dolci di finissimo cioccolato al latte o fondente, disponibili nella versione large da mezzo chilo, dietro offerta di 12 euro, e small, da 350 grammi, a 10 euro. In ambedue le versioni non mancherà ovviamente la mitica sorpresa, pensata per i più piccini. Il ricavato verrà utilizzato a sostegno dei fondamentali progetti di prevenzione che la ONLUS porta avanti nelle scuole di tutta la Romagna: progetti volti alla sensibilizzazione dei ragazzi nei confronti di temi delicati quali fumo, alcol, droga e alimentazione, e delle loro ripercussioni sulla probabilità di sviluppare neoplasie. Chiunque partecipi quindi con un’offerta alla Pasqua Solidale IOR avrà la possibilità di acquistare prodotti di finissimo cioccolato, sempre apprezzati da grandi e piccini, contribuendo al contempo alla causa della prevenzione tra i nostri ragazzi, aspetto fondamentale della lotta contro il cancro in Romagna.

“Ogni anno sono circa 13.000 gli adolescenti sensibilizzati sui banchi dai nostri professionisti – spiega il Direttore Generale, Fabrizio Miserocchi – qualcosa come 150.000 da quando abbiamo iniziato la nostra attività, nel 1979. Riuscire ad anticipare comportamenti sbagliati è più facile che andare ad intervenire là dove le abitudini si sono già consolidate, senza considerare l’importanza di saper riconoscere e scardinare atteggiamenti potenzialmente a rischio, facilmente degenerabili. Investire sul benessere di giovani e adolescenti significa plasmare adulti protagonisti e responsabili della propria salute e delle proprie scelte: persone consapevoli dell’importanza di stili di vita sani e di comportamenti di rifiuto verso le forme di dipendenza.”. Oltre che presso le varie sedi, chiunque avrà la possibilità di rendere queste festività il più dolci possibile recandosi presso uno dei tanti banchetti che verranno presieduti dagli instancabili volontari della ONLUS.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, preso di mira un supermercato

Torna su
RiminiToday è in caricamento