Una società esterna per riscuotere coattivamente multe e Tari non pagate

L’assessore al bilancio Luigi Santi: "Lavoriamo per una capillare azione di contrasto all’evasione fiscale"

La Giunta Comunale di Riccione ha dato il via libera all’affidamento in forma diretta alla società ASPES S.P.A con sede a Pesaro del servizio di accertamento e riscossione coattiva della TARI e delle sanzioni amministrative al Codice della Strada. “Corriamo verso l’obiettivo - dichiara l’assessore al bilancio Luigi Santi - che ci siamo prefissi e che continuerò a ribadire: una capillare azione di contrasto all’evasione fiscale. Ecco perché ai nostri uffici, che già svolgono un intenso lavoro di recupero delle imposte locali, verrà affiancata ASPES per la riscossione coattiva delle sanzioni al Codice della Strada e per alcune annualità arretrate relative alla tassa sui rifiuti che verranno a breve determinate. Il settore tributi del Comune di Riccione proseguirà quindi il suo intenso lavoro per le restanti annualità e per la riscossione degli altri tributi. Ricordo che nel solo 2017 il recupero IMU è stato di oltre 1.800.000 euro contro una media storica nel periodo precedente alle amministrazioni Tosi di 800.000 euro. Ottimi risultati in termini di efficienza che intendiamo proseguire nel controllo puntuale dei flussi finanziari”. 

L’affidamento ad ASPES in forma diretta della riscossione coattiva di alcune annualità arretrate della TARI e delle sanzioni stradali, quale ulteriore strumento di lotta all’evasione, è frutto dell’operazione di fusione mediante incorporazione della società ‘ Agenzia per l’innovazione nell’amministrazione e nei servizi pubblici locali srl’ di cui il Comune di Riccione deteneva una quota di partecipazione dell’8,33% in ASPES, società di servizi di interesse generale tra i quali la riscossione dei crediti per gli Enti locali. Nell’ambito della razionalizzazione delle Società partecipate allo scopo di tagliare ed evitare sprechi amministrativi la prima (Agenzia per l’innovazione) è confluita nella seconda. Il consiglio Comunale di Riccione nel settembre 2017 ha approvato la revisione straordinaria delle partecipazioni ed è diventato successivamente, per effetto della fusione, socio di ASPES S.P.A.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento