rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca Santarcangelo di Romagna

L'urbanistica svuota lo storico archivio, al via la digitalizzazione delle pratiche edilizie

Grazie alla banca dati informatizzata la consultazione delle pratiche edilizie sarà più veloce e semplificata

È iniziato giovedì (5 maggio) il trasferimento di una prima parte dell’archivio cartaceo delle pratiche edilizie del Comune di Santarcangelo per le operazioni di digitalizzazione. L’azienda individuata per la realizzazione del progetto, Archimedia di Modena, ha iniziato infatti a prelevare un primo lotto di 800 faldoni dei 2.000 che compongono l’archivio situato all’ultimo piano del palazzo comunale. Una volta scansionati, i documenti cartacei saranno riversati in una banca dati informatizzata per poi fare ritorno nell’archivio dell’Urbanistica.

L’obiettivo è quello di ridurre drasticamente i tempi per cittadini e professionisti che intendono visionare le pratiche mediante la digitalizzazione dell’archivio, composto da quasi 37mila documenti prodotti dalla metà degli anni Cinquanta a oggi: l’operazione renderà quindi più semplice e veloce l’accesso alle pratiche attraverso l’uso delle nuove tecnologie, non più condizionato a giorni e orari di apertura dello Sportello unico per l’Edilizia.

L’accesso alle pratiche edilizie non si interromperà neppure per i documenti in corso di digitalizzazione: l’accordo con la società Archimedia prevede infatti che le pratiche per le quali è stata avanzata una richiesta di accesso vengano digitalizzate nell’arco di pochi giorni e messe a disposizione dei richiedenti. I tempi stimati per il lavoro di informatizzazione ammontano a nove mesi, mentre per quanto riguarda i costi la spesa complessiva prevista a bilancio è di poco inferiore ai 145.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'urbanistica svuota lo storico archivio, al via la digitalizzazione delle pratiche edilizie

RiminiToday è in caricamento