Effetti della crisi: macchine ai box, si pedala di più

Durante la Settimana Europea della Mobilità è stato svolto un monitoraggio dei flussi delle biciclette sulla pista ciclo pedonale tra Santarcangelo di Romagna e Rimini

Durante la Settimana Europea della Mobilità è stato svolto un monitoraggio dei flussi delle biciclette sulla pista ciclo pedonale tra Santarcangelo di Romagna e Rimini, sulla Provinciale 258 Marecchiese, all’altezza di Sant’Ermete. L’obiettivo è stato raccogliere una prima serie di dati sulle strade provinciali, per capire qual è il reale utilizzo della bicicletta sulle strade del riminese.

In un’ indagine a campione eseguita qualche anno fa dal professor Renato Mannheimer si attribuiva all’uso della bicicletta, per spostamenti legati al lavoro, 8,5% del totale della popolazione. A livello nazionale e quindi probabilmente anche a livello locale questo uso è cresciuto per effetto della crisi. Non a caso per la prima volta nel 2012 si sono vendute più biciclette che automobili.

Proprio per questo la Provincia di Rimini intende acquisire dati precisi sulla movimentazione alternativa all’auto che la metta in grado di poter programmare una politica della diffusione dell’uso della bicicletta, anche al fine di misurare l'impatto degli interventi condotti e di apportare eventuali modifiche.

La rilevazione  ai fini dello studio sul transito delle biciclette è dunque utile per classificare i luoghi in base al loro utilizzo; valutare la frequentazione nel corso del tempo; quantificare l'attrattività di una zonaM pianificare le priorità degli interventi; e conoscere e controllare le variazioni stagionali.
La rilevazione effettuata dall’Ufficio Mobilità della Provincia di Rimini, ai fini dello studio sul transito delle biciclette,  è stata compiuta posizionando le attrezzature di misurazione del traffico veicolare di tipo non “intrusivo”, che utilizzano un sensore a microonde di tipo Radar Doppler a 24,125 Ghz che individua le onde riflesse dai veicoli in movimento.

I RISULTATI - Tale indagine è stata realizzata dalle 11 del giorno 18 settembre alle ore 11 del  23  installando l’apparecchiatura al margine della pista ciclabile bidirezionale “Marecchiese” all’altezza del cartello che indica la località Sant’ Ermete in direzione mare/monte. Dalla rilevazione si è evidenziato che i passaggi totali nel periodo sono stati 411. Certamente un buon risultato considerando che siamo distanti dai centri più densamente abitati.

Il giorno di maggiore frequenza di transito biciclette è stato la domenica con 101 passaggi. L’orario con maggior transito di ciclisti è compreso tra le ore 10-11 del mattino e tra le 18-19 del pomeriggio. Il monitoraggio proseguirà al fine di raccogliere una vera e propria banca dati sull’uso delle piste ciclabili nella provincia di Rimini.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento