“Vacanze coi fiocchi”, l'appello di Piero Angela alla prudenza

La campagna cui l'Ausl di Rimini aderisce, a titolo gratuito, attraverso l'affissione di manifesti e distribuzione di volatini che invitano alla prudenza alla guida

In un periodo di grandi esodi estivi giunge l’appello di Piero Angela che invita chi viaggia a dare un passaggio alla sicurezza. “Insieme al motore accendi la testa” ricorda ai tanti che si mettono in auto o in moto per giungere raggiungere o tornare dai luoghi di vacanza. L’appello rientra nella campagna estiva “Vacanze coi fiocchi” di cui è il padre nobile da più di 10 anni. La campagna - cui l’Ausl di Rimini aderisce, a titolo gratuito, attraverso l'affissione di manifesti e distribuzione di volatini che invitano alla prudenza alla guida – è organizzata dal “Centro Antartide”, che agisce nell’ambito delle attività educative ed informative finalizzate allo sviluppo sostenibile promosse e supportate dalla Regione Emilia-Romagna (Infeas).

Sino a un po’ di anni fa chi si occupava di tragedie stradali, ricorda Piero Angela, era poco più di una voce flebile nel deserto. Ai più sembrava che le tantissime, troppe, vittime fossero quasi naturali, un prezzo da pagare al progresso. Da allora di “strada” se ne è fatta tanta, il numero dei morti è in continuo calo, le tante azioni dispiegate per ridurre la strage sulle strade stanno dando i loro frutti.  Ma molto resta ancora da fare.  In Italia nel 2011 sono morte sulla strada 4.090 persone. In particolare nei mesi estivi, quando il traffico sulle strade verso il mare, le montagne e le città d'arte è particolarmente intenso, le tragedie crescono al punto che nel periodo luglio–agosto si perdono più di 800 vite e più di 54.000 persone rimangono ferite. ? facile immaginare che non si tratta solo di numeri: le cifre si traducono in dolore incommensurabile, tragedie personali, oltre che in altissimi costi sociali ed economici.

Questa strage annunciata può essere contrastata. Perciò torna per il tredicesimo anno consecutivo la campagna “Vacanze coi fiocchi”, nata proprio per sensibilizzare le persone alla prudenza alla guida nel periodo estivo e ricordare che in strada, tante volte, non si muore per caso, ma per cause precise che possono quindi essere eliminate.Un opuscolo con un messaggio di Piero Angela, padre nobile e storico della campagna, una immagine a cartolina di Snoopy, il più famoso brachetto del mondo, e un semplice decalogo di regole da rispettare quando ci si mette in viaggio sarà distribuito in tutto il paese: in tantissimi gli aderenti tra istituzioni, associazioni, società autostradali, aziende sanitarie (tra cui, appunto, quella di Rimini), radio che trasmetteranno gratuitamente lo spot di Piero Angela. Tutti insieme per una impresa civile finalizzata a far riflettere.

La campagna, promossa dal Centro Antartide e dall'Osservatorio per l'educazione stradale e la sicurezza della Regione Emilia-Romagna, si sofferma sui tanti comportamenti che possono far crescere la sicurezza sulle strade a partire dal rispetto dei limiti di velocità. E ancora l'utilizzo delle cinture e dei seggiolini per i bambini, la guida attenta e prudente, l'attenzione a non usare droghe, a non bere o assumere medicinali che inducono sonnolenza, il rispetto delle distanze di sicurezza, l'utilizzo delle frecce, l’uso del telefonino… Non sono mai troppe le occasioni per richiamare tutti al buon senso e all'intelligenza nello stile di guida. Ciascuno può fare la sua parte per strade più sicure e civili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento