rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Vaccini, Gloria Lisi: "Necessario garantire il giro di richiamo"

La vicesindaco: "Quello che ho a cuore e mi interessa è che vengano recuperati il prima possibile i ritardi dettati da questa discutibile scelta da parte dell'azienda farmaceutica"

Tempistiche certe sul giro di richiamo del vaccino anti-covid. A Rimini è stato possibile effettuare la prima somministrazione di vaccini sia al personale medico, 6.732 dosi, che a buona parte del personale e ospiti delle case di riposo per anziani, 1.216 dosi. Ora la vicesindaco Gloria Lisi chiede che sia garantito il richiamo. Il tema, argomenta, è quello della riduzione delle forniture vaccinali all'Italia da parte di Pfizer.

"Aldilà delle polemiche di questi giorni, quello che ho a cuore e mi interessa, in veste di amministratore locale, è che vengano recuperati il prima possibile i ritardi dettati da questa discutibile scelta da parte dell'azienda farmaceutica". Ben vengano da questo punto di vista, aggiunge, le rassicurazioni richieste da parte dell'assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini, al ministro della Sanità Roberto Speranza". Le garanzie che chiede Lisi riguardano dunque la somministrazione delle seconde dosi di richiamo, per tutti coloro che hanno già ricevuto la prima, e tempistiche certe di recupero nel piano di inoculazione della prima dose alla cittadinanza. L'Emilia-Romagna, conclude, è tra i territori che stanno procedendo con maggiore velocità nel piano di vaccinazione e "avrebbe anche la possibilità di accelerare. La speranza è che i ritardi di questi giorni, avvenuti per forza maggiore, siano recuperati al più presto attraverso la regolarità delle forniture secondo gli accordi presi e condivisi". 

(Agenzia Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, Gloria Lisi: "Necessario garantire il giro di richiamo"

RiminiToday è in caricamento