Coronavirus, l'appello di Gorini: "Il vaccino va fatto, diamo un bel calcio a questo virus"

"Vaccinarsi tutti e presto significa dire addio alle mascherine, al disinfettante per le mani, al distanziamento. Vuol dire lavoro e riabbracciare i nostri cari"

"Il vaccino è da fare. Io lo farei oggi stesso". Sono queste le prime parole che scrive sul suo profilo facebook il ricercatore riminese Giacomo Gorini, che lavora al vaccino AstraZeneca allo Jenner Institute dell’Università di Oxford. Il dottore prosegue spiegando che la scelta non è fra vaccinarsi o non vaccinarsi, "ma fra vaccinarsi o restare suscettibili al virus". E avanti con un appello rivolto a tutti: "Scegliete bene, perché in ballo non c’è solo la vostra salute ma quella dei vostri cari. Vaccinarsi tutti e presto significa dire addio alle mascherine, al disinfettante per le mani, al distanziamento. Vuol dire riapertura dei locali, lavoro e feste. Abbracciare i nostri cari e i nostri amici. Tutto questo è possibile".

Gorini chiosa il suo post esortando tutti in modo chiaro: "Vogliamo dare un bel calcio nel sedere a questo maledetto virus? Corriamo a vaccinarci".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento